Leonida Stampanoni, foto FTAL

Nella stupenda cornice della Neumarktplatz di Winterthur i migliori 390 giovani talenti dello sprint svizzero, nati tra il 2007 ed il 2012, si sono radunati per il tradizionale appuntamento di Visana Sprint sotto gli occhi attenti ed entusiasti della campionessa europea Mujinga Kambundji. La sprinter elvetica è la madrina d’eccezione del decano dei progetti giovanili di Swiss Athletics che, giunto alla 73a edizione, inaugura la collaborazione con Visana. Tredici giovani talenti provenienti dal Ticino hanno lottato per la vittoria, quattro i finalisti: sui 60 m Christian Sartori e Juliette Azar capaci di conquistare il podio, Cédric Tognetti e Amy Küng hanno chiuso al quarto rango sugli 80 m.

Sui 60 m negli M11 Christian Sartori (Virtus), con una costante progressione lungo i tre turni, in finale con 8”53 è arrivato ad un solo centesimo da Cédric Pause vincitore del titolo. Tra le ragazze W10 Juliette Azar (Vigor), reduce dal podio alla UBS Kids Cup, ha colto un altro bronzo migliorandosi fino a correre la finale in 8”76. Sugli 80 m, negli M14 la progressione di Cèdric Tognetti (Vigor), culminata con il 9”76 della finale, lo ha portato ad un solo centesimo dal podio, dove sul gradino più alto troviamo Sacha Feniello (9”55).

Tra le W15 la vice campionessa svizzera Amy Küng (SFG Biasca), dopo il 10”20 della semifinale, ha chiuso in quarta posizione la finale in 10”31. La campionessa uscente Jill Sanchez (10”03) ha vinto ancora. Tra i ragazzi conferma per Akira Eghaga in 9”16; Martin Malinverno (SAB), dopo il 9”74 del primo turno, ha chiuso decimo fermandosi in semifinale. Obbiettivo mancato per un soffio da Elia Marcoli (FGM). Tra le W14 la primatista svizzera Xenia Buri vince in 9”85; Lara Poletti (USA) chiude la sua avventura al primo turno.

Tra i nati nel 2009 sono arrivati i migliori tempi sui 60 m con Malia Curtet (7”90) e Mariani Vidal Tschelsi (7”68), mentre Ambra Giugno (ASSPO) e Milo Vigani (Virtus) si sono fermati al primo turno. Nelle categorie 2010 i due atleti del Luganese hanno chiuso la semifinale al quindicesimo rango Ashli Levi (SAL) in 8”86 e Novak Stosic (SAM) in 8”67 dopo un 8”60 al primo turno. Secondo turno nelle W11 per Eryn Redaelli (ASSPO) che ha corso in 9”02 come tra i più piccoli per Noel Malossa (Virtus) 9”17 dopo il 9”10 del primo turno.

La prossima settimana la Bout du Monde di Ginevra la finale del MilLe Gruyère chiuderà il trittico dei progetti giovanili di Swiss Athletics, sarà la finale più impegnativa per i colori ticinesi, pochi infatti i podi nel corso degli anni. Tornati in Ticino ci saranno ancora i campionati ticinesi giovanili a Bellinzona il 1° ottobre a chiudere la stagione.