Domenica dalle 11 attesi circa 400 partecipanti nei prati tra Sala e Vaglio, dai bambini ai master

US Capriaschese, foto Nicola Carenini 2018

Domenica 28 novembre nei prati Sanela e Predabui tra Sala Capriasca e Vaglio si correrà il cross Capriaschese, valido quale terza prova della coppa Ticino di cross FTAL AET 2021/2022. L’USC Capriaschese con il sostegno di Banca Raiffeisen e Consulca organizza la giornata di sport che comincerà alle 11.00 con le gare per i più piccoli per terminare alle 14.15 con il cross corto.
Domenica si correrà su un rinnovato circuito di 1.5 km, disegnato sui terrazzamenti dei prati Sanela e Predabui, Ricco di saliscendi, di cambi di direzioni, di salite e discese ma anche di tratti scorrevoli, il tragitto è uno dei più apprezzati ma pure dei più temuti dagli specialisti del cross, anche per le condizioni difficili del terreno che spesso si riscontrano. Quest’anno, a differenza dell’ultima edizione del 2019, il terreno si presenta per lo più in buono stato, quindi principalmente asciutto e agevole. Le gare si svilupperanno su delle distanze che si avvicinano molto a quelle previste da Swiss Athletics per i Campionati svizzeri; per esempio saranno 6 i km per le donne e 9 km per gli uomini. Un bel banco di prova per tutti e anche per i favoriti: nella categoria maschile pensiamo soprattutto all’atleta di casa Roberto Delorenzi che reduce dai Campionati europei di Skyrace chiusi al settimo rango, punterà alla doppietta cross lungo e cross corto. Ad impensierirlo per la vittoria nella gara principale, assente Tobia Pezzati (AM), ci proveranno presumibilmente soprattutto Lukas Oehen (GAB) e il fratello Marco. Tra le donne Evelyne Dietschi SAL Lugano) si presenta da imbattuta e favorita, ma dovrà vedersela con diverse valide contendenti, tra cui la capriaschese del GAB Bellinzona Paola Stampanoni, solitamente a suo agio e particolarmente agguerrita sulle “colline amiche”.
Le prime due tappe di Coppa al Monteceneri e a Dongio hanno confermato la popolarità della corsa campestre in Ticino ed anche in Capriasca sono quindi attesi circa 400 atleti. La corsa campestre è d’altronde una delle discipline di maggior tradizione in Capriasca e a tal proposito si ricorda la storica partecipazione alla Coppa Europa di cross per club in Portogallo nel 2008. In coppa Ticino, nell’ultimo quarto di secolo sono state quasi 100 le vittorie individuali per i capriaschesi, a cui si aggiungono una ventina di successi nella classifica per società. Informazioni e programma della gara di domenica su www.uscatletica.ch.