Domenica lo stadio di Cornaredo ospiterà la giornata Swiss Athletics Sprint, il progetto giovanile nato negli Anni Settanta con il nome di Ragazzo/a più Veloce della Svizzera.

La velocità ticinese sta vivendo un’epoca dorata dietro i nazionali maggiori: Ajla Del Ponte è oramai tra le migliori velociste europee del 2020 e Ricky Petrucciani è stato capace di cancellare dopo mezzo secolo il leggendario primato ticinese dei 100 metri di Fabrizio Pusterla e detiene ora tutti i record cantonali in ambito velocità, comprese le staffette.

Dal 2015, i ticinesi sono sempre riusciti a vincere almeno una volta in ogni edizione della finalissima nazionale: Giona Losa (ASSPO) lo scorso anno,  Maëva Tahou (SAB) nel 2018, Giulio Fugazzi (SFG Chiasso) nel 2017, Bernadette Gervasoni (SAB) nel 2016, Gian Vetterli e Giovanni Pirolli (USA) nel 2015. Tra i vincitori del progetto giovanile troviamo anche i primatisti nazionali Alex Wilson e Mujinga Kambundji, mentre tra i vincitori a livello cantonale troviamo i freschi campioni svizzeri giovanili Giona Pasteris, Mattia Schenk e Desirée Regazzoni, come pure Nathan Oberti due volte medagliato a Losanna, a riprova di quanto questo genere di manifestazioni possano essere un vero e proprio trampolino di lancio per i giovani talenti.

L’edizione 2020 con oltre 100 iscritti prevede eliminatorie e finali in un solo pomeriggio: in primavera non è infatti stato possibile svolgere le eliminatorie regionali. La giornata è dunque aperta a tutti: alle 12:30 si comincia con le eliminatorie partendo dai giovanissimi nati fino al 2010 che si cimenteranno sui 60 metri, distanza sulla quale gareggeranno anche gli aspiranti velocisti nati nel 2007-2008-2009. A partire dalle 14:00 i nati nel 2004 e 2005 si sfideranno invece sugli 80 metri. A partire dalle 14:45, spazio ai migliori 8 tempi di ogni categoria, che si giocheranno il posto alla finale nazionale del 19 settembre a Interlaken, dove si correrà alla Hohenmatte in pieno centro città, perpetuando la spettacolare forma del city sprint.  Tra le gare, le sfide più attese saranno certamente quella dei ragazzi sugli 80 metri, con Joao Sepulveda e Giona Pasteris che troveranno Leonardo Ambiveri – secondo lo scorso anno nella finale svizzera – e Giulio Fugazzi. Tra le ragazze, reduci dai campionati svizzeri si troveranno Sara Broggini, Matilda Rosa e Ivana Pirolli. Sui 60 metri ci sarà invece Giona Losa, che vorrà difendere il titolo. Il pubblico sarà inoltre pronto a farsi sorprendere da nuovi talenti, spesso avvicinatisi all’atletica leggera proprio in occasione di competizioni come la Swiss Athletics Sprint.

Leonida Stampanoni, foto archivio © Peter Mettler & Ulf Schiller – athletix.ch