Del Ponte e Petrucciani tra i più attesi del weekend di gare

Nelle giornate di venerdì e sabato lo stadio Schützenmatte di Basilea ospiterà per il secondo anno consecutivo i Campionati Svizzeri assoluti, manifestazione che nel mese di giugno si sarebbe dovuta svolgere a Bellinzona in occasione del cinquantesimo anniversario della Federazione Ticinese, ma cui si è preferito rinunciare a causa delle condizioni dettate dalla pandemia da COVID-19.

Per l’edizione 2020 si attendono importanti prestazioni da numerosi atleti ticinesi, cominciando da Ajla Del Ponte (US Ascona) che nelle scorse settimane è stata la protagonista indiscussa di competizioni a livello nazionale e internazionale, guadagnandosi la vetta delle classifiche stagionali europee grazie all’incredibile tempo di 11’’08 fatto segnare a Bulle lo scorso luglio. Del Ponte non dovrà nemmeno preoccuparsi della campionessa svizzera in carica Mujinga Kambundji (ST Bern), la quale ha purtroppo dovuto anticipatamente porre fine alla propria stagione a causa di un infortunio. Grande attesa per i 400 metri maschili, dove saranno presenti i due ticinesi di punta dell’LC Zurigo Ricky Petrucciani e Filippo Moggi. Petrucciani, campione svizzero assoluto in carica, si presenta nettamente come favorito sulla distanza, avendo già corso in 46’’37, tempo con il quale guida le liste nazionali. Moggi, che detiene un miglior tempo stagionale di 47’’28, è rientrato alle competizioni a fine agosto a seguito di un leggero infortunio e si è detto fiducioso per un piazzamento tra i migliori tre.

Nelle discipline tecniche saranno Irene Pusterla (VIGOR Ligornetto), Emma Piffaretti (US Ascona) e Gian Vetterli (US Ascona) i nomi da tenere sott’occhio. Pusterla – campionessa svizzera indoor in carica – e Piffaretti – neo campionessa svizzera nell’eptathlon U20 – saranno al via nel concorso del salto in lungo, disciplina in cui la miglior prestazione stagionale pari a 6.56 m è detenuta dalla grigionese Annik Kälin (AJ TV Landquart). Pusterla sarà anche tra le partecipanti del salto triplo, dove detiene la quarta misura stagionale, mentre Piffaretti sarà al via dei 100 metri e dei 100 metri ostacoli. Il neo campione svizzero U23 del lancio del disco Gian Vetterli si presenta trai favoriti per una medaglia, grazie alla recente prestazione di 50.51 m valsagli il nuovo primato ticinese assoluto. Vetterli potrà dire la sua anche nel getto del peso, dove dovrà vedersela con gli esperti Gregory Ott (LAS Old Boys Basel) e Stefan Wieland (ST Bern).

Piacevoli sorprese potrebbero essere messe a segno da Daniele Angelella (VIRTUS Locarno) e Mattia Tajana (GA Bellinzona), iscritti rispettivamente nei 200 metri e nei 400 metri ostacoli. Angelella, che si è particolarmente distinto per la sua ultima prestazione nei 100 metri coperti nel tempo di 10’’72, si è dichiarato pronto per un piazzamento tra i migliori nella finale dei 200 metri. Tajana, medaglia di legno lo scorso anno, si presenta con il quinto tempo stagionale (51’’41) e dovrà farsi valere contro i validi avversari, tra cui il campione svizzero in carica Karim Hussein (LC Zurigo), al debutto stagionale sulla distanza.

Diversi altri ticinesi proveranno a lasciare il segno nella rassegna nazionale cercando di raggiungere dei buoni piazzamenti e le rispettive finali: Matteo D’Anna (US Ascona), Silvio Barandun (VIRTUS Locarno), Rachele Pasteris (SA Bellinzona), Tessa Tedeschi (SFG Airolo), Mara Moser (GA Bellinzona), Nina Altoni (SFG Airolo) e Gillian Ferrari (GA Bellinzona) si presentano infatti ambiziosi nelle rispettive discipline.

Emma Lucchina, foto archivio © athletix.ch