Leonida Stampanoni, foto Dani Fiori

Nel fine settimana l’atletica svizzera celebrerà i Campionati Svizzeri giovanili: a Winterthur ci saranno 787 atleti delle categorie U16 e U18, mentre le categorie U20-U23 gareggeranno a Nottwil. L’annata del cinquantesimo anniversario di Swiss Athletics si sta rivelando la migliore in assoluto nella storia della Federazione: nel 2021 l’atletica rossocrociata ha visto giungere a piena maturazione il lavoro svolto nell’ultimo decennio, a partire dall’assegnazione degli Europei di Zurigo 2014. Nel solco tracciato dalla Federazione nazionale, anche la FTAL ha colto lo slancio vivendo una maturazione simile: a Winterthur saranno una cinquantina gli atleti rossoblù a contendersi i 56 titoli in palio.

Ben 21 le atlete ticinesi nella categoria U18 femminile, con le fresche nazionali di categoria Desirée Regazzoni (FGM) e Giada Borin (ASSPO) a guidare la delegazione. Domenica la Regazzoni, fresca di titolo ticinese assoluto e U20, dovrà difendere il titolo conquistato nel 2020 sui 200 metri – al via ci saranno altre quattro ticinesi, tra cui la vicecampionessa cantonale Matilda Rosa (USC). Sabato le due proveranno anche a prendersi una medaglia sui 100 metri. Ben sei atlete al via sui 400 metri, con ambizioni di finale in particolare per Petra Crescini (ASM) e Matilde Vitali (GAB). Nel mezzofondo le sorelle Salvadè (Vigor) Sara sugli 800 metri e Giulia sui 1500 guideranno l’assalto alla finale delle rossoblù. Nel disco Giada Borin, reduce da un leggero infortunio, guida le liste nazionali stagionali, mentre la primatista cantonale del giavellotto Joanne Hartmeier (Virtus) cerca soddisfazioni nella sua disciplina prediletta. Katia Castelli (SFG Biasca) è tra le migliori nel triplo e sarà al via anche nel lungo e sui 100 metri.

Tredici i ragazzi U18 in gara. Due personali e due medaglie d’argento ai Ticinesi Assoluti per Giovanni Pirolli (USA), che su 100 e 200 ha ambizioni di finale, dove cercheranno di approdare anche Joao Sepulveda Moreira (ASSPO) sui 100 metri e André Da Cruz (Vigor) sui 200 metri. Da Cruz e Pirolli saranno al via anche nel lungo con Rémy Piffaretti (USA) che sarà protagonista anche nell’alto. Nathan Codiroli (SAB) nel triplo vanta la seconda misura e può puntare la podio nel lungo. Nei lanci al via Nikolas Cerutti (USA) che lo scorso anno vinse il titolo U16 nel peso; nel martello e nel disco ambizioni da podio per Seo Dazio e Simone Vigani (Virtus).

Una ventina i giovani U16. Sugli 80 metri tra le migliori troviamo Ivana Pirolli (USA) e Carol Brechbühl (GAB), mentre tra i ragazzi un exploit potrà valere la finale per Giulio Fugazzi (SFG Chiasso) e Matteo De Biasio (SAM) che è tra i favoriti sugli ostacoli e nel lungo. Sui 2000 metri tra i cinque ticinesi al via Gioele De Marco (GAB), Pietro Codevilla (USC) e Nicola Fattorini (ASM) potranno lottare per le medaglie.

Tra le ragazze Aurora De Marco (ASM) è in netta crescita, mentre il suo compagno di squadra Noah Crescini cercherà il colpaccio sui 600 metri.

La settimana prossima la grande atletica torna protagonista con il Weltklasse Zurich, tappa finale della Diamond League con ben 13 svizzeri e 2 ticinesi nel programma principale. Confermata anche la presenza di Mattia Tajana nel pre-meeting: un’altra ottima occasione per il bellinzonese per tentare l’attacco al record cantonale dei 400 ostacoli.