Sabato, allo Stade de Vernay di Monthey, saranno quasi 500 i giovani mezzofondisti che parteciperanno alla finale svizzera del MilLe Gruyère, tra cui 25 atleti ticinesi. I ragazzi nati tra il 2005 ed il 2010 si sfideranno sui 1’000 m  suddivisi in 12 categorie di età.

Il mezzofondo svizzero, al Galà dei Castelli, con Selina Rutz Büchel e Lore Hoffmann ha brillato a livello internazionale. Rutz-Büchel è stata a lungo la madrina del progetto giovanile di cui Hofmann era stata protagonista delle prime edizioni, così come Jonas Raess e Tom Elmer che stanno rivitalizzando il settore maschile. Lo scorso anno la finale di Locarno vide il secondo posto di Tosca Del Siro, che uguagliò il miglior piazzamento ticinese di Ricky Petrucciani, oggi fresco di miglior prestazione mondiale nella 4×400 mista ai campionati svizzeri di Zugo dove, sempre in ambito mezzofondo, i ragazzi del GAB hanno siglato un nuovo primato ticinese U20 nella 3×1000 m.

Per i nostri atleti sarà un fine settimana carico: domenica ci saranno infatti i Campionati Ticinesi giovanili e i cinque U16 presenti a Monthey saranno poi tra i favoriti a Cornaredo. Tra i ragazzi ci sarà un poker di atleti dell’AS Monteceneri, pure loro reduci dai Campionati Svizzeri con la staffetta 3x1000m: Nicola Fattorini Gioele De Marco nella categoria 2006 e Yannis  Müller con Noah Weibel tra i 2005. Tra le ragazze 2005 ci saranno Gaia Berini (GAB), Zoe Rossi (SAB) e Federica Baldi (USC), ripescata grazie all’ottimo tempo. Benedetta Bettega (ATM) e Laura Grossi (SAB) saranno le W15 ticinesi in gara. Per l’annata 2008 Tosca Del Siro (GAD) sarà accompagnata da Jennis Berger (USC) e dal duo USA composto da Samuele Iaconi e Ilian Pirotta, reduce dal dodicesimo rango alla finale nazionale Swiss Athletics Sprint. Aurora De Marco (ASM), Lea Rossi (SAB), Elia Marcoli (FGM) e Rahul Sain (USA) saranno i tredicenni al via. Alla seconda esperienza dopo la finale nazionale dello scorso anno a Locarno troviamo Gabriele Berini (GAB), Noé Volger (USC), Aline Oliva (GAD) e Cora Lucchini (Vigor). I più giovani al via saranno Tiziano Orlando (SAM), Nathalie Del Siro (GAD), Matteo Iaconi e Sara Bomio Pacciorini (USA).

A Monthey non gioiranno solo i vincitori: per i primi quattro classificati delle 12 categorie, come da tradizione in premio ci sarà la possibilità di partecipare alla gara a inseguimento inserita nella finale 2021 della Diamond League al Weltklasse Zürich nella prossima estate. I più grandi correranno 1000 m, mentre i più giovani una distanza più breve in base all’età, in una gara particolarmente avvincente che regala sempre un bello spettacolo.

Leonida Stampanoni, foto archivio