Nel fine settimana si terranno i Campionati Ticinesi giovanili di atletica leggera, con un aperitivo sabato a Locarno e il piatto principale domenica allo stadio di Cornaredo.

Sabato tra la pedana dell’asta e il campo lanci del Lido in palio ci saranno 5 titoli con una ventina di atleti, mentre domenica dalle 11:00 alle 18:00 a Lugano saranno 180 i ragazzi delle categorie U16 e U18 impegnati in una quindicina di discipline. I titoli di staffetta giovanili e quelli delle gare multiple verranno poi assegnati nelle prime due settimane di ottobre. Al via quasi tutte le società ticinese: spiccano per presenza numerica le due società della capitale (SAB e GAB), Virtus Locarno, US Ascona e le sottocenerine AS Monteceneri, Vigor Ligornetto e SA Massagno. Al via ci saranno tutti i freschi campioni svizzeri giovanili protagonisti tre settimane fa a Losanna.

Tra le ragazze, sui 100 metri ci sarà il duello tra le due campionesse svizzere Desirée Regazzoni (FGM) e Maëva Tahou (SAB), la quale poi si presenterà al via pure sugli ostacoli. La gara maschile promette scintille: Nathan Oberti (GAB), capace discendere sotto gli 11”, potrebbe stimolare il campione svizzero dei 200 m Mattia Schenk (FGM) e Giovanni Pirolli (USA) all’exploit. Il terzetto GAB reduce dal primato ticinese U20 e dal bronzo nella 3×1000 metri sarà invece diviso: Filippo Balestra sarà al via nei 400 m, mentre Siro Gentilini e Giulian Guidon si giocheranno il titolo sui 1500 m. Avvincente la sfida sugli 800 m con Siria Cariboni (GAB) che sfida il trio della Vigor con Margherita Croci-Torti e le gemelle Sara e Giulia Salvadè. Nelle discipline tecniche spicca la gara dell’asta con al via il campione svizzero Leo Pedrioli (Virtus). Le ragazze della SAB saranno protagoniste anche nei salti con Ulla Rossi e Bernadette Gervasoni. Nei lanci U18 attenzione alla Virtus, capitanata da Giona Erdmann.

Tra gli U16, sugli 80 m, nel duello infinito tra Giona Pasteris (SAB) – campione svizzero sugli ostacoli – e Joao Moreira Sepulveda (ASSPO), attenzione anche a Leonardo Ambiveri (SAL) e al fresco vincitore alla Swiss Athletics Sprint Giona Losa (ASSPO). Matilda Rosa (USC) e Ivana Pirolli (USA) sono tornate da Interlaken con un diploma e saranno con l’ostacolista Sara Broggini le favorite nella gara veloce. Sui 600 m le fatiche della finale MilLe Gruyère di sabato si faranno sentire per i favoriti. Tra i ragazzi Nicola Fattorini è l’unico sceso sotto la barriera degli 1’30. Tra le ragazze Gaia Berini (GAB) e Zoe Rossi (SAB) dovranno guardarsi dalle outsiders. Nei lanci spiccano il campione svizzero Nicolas Cerutti (USA) e la primatista cantonale Joanne Hartmeier (Virtus). Grande partecipazione nel salto in lungo, dove al maschile Matteo De Biasio (SAM) sfiderà i velocisti Pasteris e Sepulveda. Al femminile risalta Daria Rigatti, l’unica già atterrata oltre i 5 m. Come sempre la giornata di gara mostrerà i progressi di molti giovani sportivi che con dedizione e passione si allenano duramente.

Leonida Stampanoni, foto archivio © Peter Mettler & Ulf Schiller – athletix.ch