Podi anche per Petrucciani e Moggi con le squadre LCZ

Domenica a Zugo si sono disputati i Campionati Svizzeri di staffette che hanno visto le categorie U16, U18, U20 e assoluti impegnati in una ventina di discipline: dalla 5×80 dei più giovani, all’americana degli attivi o alla “nuova” 4×400 metri mista, che ha sostituito le classiche 4×400 maschili e femminili.

Oltralpe anche una decina di quartetti o terzetti ticinesi. Tra gli U18 spicca il bronzo ottenuto dal GA Bellinzona che, chiudendo in un ottimo 7’52’’49 (media di 2’37”5), sono stati preceduti solamente da due comunità atletiche della Svizzera romanda: CoA Petit-Léman e CoA Lausanne-Riviera. Il tempo ottenuto da Giulian Guidon, Filippo Balestra e Siro Gentilini è anche il nuovo primato ticinese U20 e va a migliorare il 7’54’’11 ottenuto nel maggio del 1984 (oltre 36 anni fa!) ad Aarau da un terzetto pure del GAB, formato da Enrico Cariboni, Roger Rapp e Massimo Balestra. Sugli stessi ritmi (7’52’’45) hanno corso anche Ismail Sebghatullah, Tommaso Marani e Marco Engeler nella prova maschile attivi, un tempo che è valso al terzetto della SA Lugano il nono rango.

Nell’olimpionica maschile ottimo quinto rango per il quartetto Virtus formato da Silvio Barandun (800 m), Daniele Angelella (400 m), Elia Taminelli (200 m) e Mirko Berri (100 m) che hanno saputo lottare per il titolo fino all’ultimo concitato cambio. La gara si è infatti decisa solo sul rettilineo finale, dove è emersa la comunità atletica Nordstar Lucerna in 3’14’’30 contro il 3’15’’50 dei locarnesi. Tra le U18, settimo rango per il GAB (Siria Cariboni, Matilde Vitali, Zoe Moser e Adele Felice) e 11° per l’AS Monteceneri (Alice Baggi, Petra Crescini, Melissa Venzi e Siria Di Domenico). Nella 3×1’000 degli U16, settimo rango di Nicola Fattorini, Noah Crescini e Gioele De Marco in 8’51’’04 per l’AS Monteceneri, società che ha pure schierato una compagine al femminile.

Altre medaglie ticinesi sono arrivate grazie a Ricky Petrucciani e Filippo Moggi con LCZ, società che s’è imposta a più riprese. Petrucciani ha vinto l’oro sia nella 4×100 m sia nella “nuova” 4×400 metri mista (2 uomini e 2 donne), dove con il tempo 3’19’’68 ha stabilito pure il nuovo primato svizzero della giovane disciplina. Nella stessa gara terzo rango per Moggi che con un finale al fotofinish ha chiuso in 3’24’’97, stesso tempo della squadra LG Züri+, seconda.

Mercoledì si corre a Tesserete

Archiviati i Campionati nazionali, mercoledì sera alla rinnovata Arena sportiva di Tesserete, s’assegnano invece i titoli cantonali di olimpionica. Un evento ormai diventato tradizione, tanto che sarà la 14a volta che i quartetti della spettacolare staffetta si sfideranno per le medaglie sulla pista capriaschese. Annunciate sono una decina di squadre che non potranno però tutte contare sui loro migliori esponenti, in quanto impegnati per studi o lavoro Oltralpe. Per questo motivo mancherà per esempio il quartetto della Virtus, protagonista a Zugo e vincitore lo scorso anno tra gli uomini, mentre il GAB s’impose tra le donne. GAB che sarà tra i favoriti in entrambe le prove, accanto anche alle ragazze della Vigor Ligornetto, all’Atletica Mendrisiotto o alla SAL Lugano tra gli uomini.

Oltre alle prove della staffetta, in programma alle 20.10 e 20.20, la serata organizzata dall’USC Capriaschese prevede anche le prove sugli 80 metri che apriranno le gare alla 18.40. A seguire quindi i 600 m U16, 100 metri e 1’500 metri, oltre al concorso del getto del peso.

Elia Stampanoni, foto GAB