A Rivera si assegneranno i titoli cantonali per le categorie U16-U18-U20 – in gara anche le categorie U10, U12 e U14, insieme ai nati nel 2001

Dopo lo storico titolo europeo ottenuto da Ajla Del Ponte in Polonia, l’entusiasmo è quello giusto per dare la possibilità ai giovani di lanciare la stagione 2021, nel pieno rispetto delle disposizioni federali. La disponibilità della Virtus Locarno e il grande impegno dell’AS Monteceneri sostenute dalla FTAL hanno permesso l’organizzazione dei Campionati Ticinesi giovanili di cross, che si terranno sabato al Centro Sportivo Quadrifoglio di Rivera. Patrick Crescini e i suoi sono riusciti a disegnare un percorso di 1.2 km nei prati inclusi nella cinta della pista di Rivera. Giovani e ragazze nati dal 2001 in poi potranno finalmente gareggiare e affronteranno le stesse distanze; in palio per le categorie U16-U18-U20 i titoli cantonali.

In mattinata nella prima parte della manifestazione saranno le categorie giovanili a inaugurare le gare alle 10:00: gli U10 gareggeranno per primi sui 500 metri, a seguire U12 e U14 che affronteranno un giro del percorso di 1.2 km ricco di saliscendi. La prima parte della manifestazione si chiuderà alle 11.30 con la premiazione. Alle 12:00 comincerà il programma principale, con i sei titoli giovanili in palio; chiusura alle 14:30 con le premiazioni. Tra le ragazze spiccano i nomi delle due fresche primatiste cantonali indoor U20 Zoe Ranzoni (Virtus) al via tra le U20 e Giulia Salvadé (Vigor) tra le U18.

Tra i protagonisti ci saranno certamente i padroni di casa dell’ASM come pure i portacolori di GA Bellinzona, US Capriaschese e Vigor Ligornetto, società da sempre protagoniste nelle campestri. Lo scorso anno i Campionati di cross organizzati dall’ASM videro a livello giovanile due titoli per GAB, USC e Virtus; ricordiamo i campioni uscenti U20 Zoe Ranzoni e Manuele Ren, mentre tra gli U18 furono Siro Gentilini e Letizia Martinelli e negli U16 Gaia Berini ed Elia Maggetti.

Nel frattempo Roberto Delorenzi correndo la mezza maratona a Trecate in 1h07’16 ha ottenuto la settima prestazione ticinese di sempre. sfiorando il limite per le Universiadi. Nelle prossime settimane sarà impegnato, pandemia permettendo, nei cross internazionali del Campaccio e dei 5 Mulini.

Leonida Stampanoni, foto archivio AM