Una bellissima giornata di sole, l’entusiasmo dei partecipanti e l’ottima organizzazione dell’AS Monteceneri hanno regalato un bel primo Campionato Ticinese del 2021, seppure in forma ridotta –  nel rispetto delle disposizioni federali in vigore. Il circuito di 1.2 km allestito all’interno del Centro Sportivo Quadrifoglio presentava cambi di ritmo, passaggi tecnici e un finale tortuoso, offrendo in particolare nella seconda parte della giornata gare davvero avvincenti. Il Gruppo Atletico Bellinzona domina in ambito maschile, vincendo tutti e tre i titoli ticinesi in palio, oltre ad assicurarsi altre quattro medaglie in generale.

Tra le gare più avvincenti vi è stata quella degli U18, con un quintetto che si è presentato compatto all’ultimo giro. Nel giro finale i bellinzonesi Numa Cariboni e Giulian Guidon cambiano passo e si avviano per una spettacolare volata finale, con Guidon che sul finale riesce a resistere al rientro di Cariboni e ad aggiudicarsi al fotofinish il titolo. Nella lotta per il terzo rango Gioele Chiodoni ha la meglio sui compagni Elia Ren e Matteo Bertozzi.

Tra gli U16 sono in quattro a giocarsi la vittoria. Al termine di due giri ricchi di colpi di scena, vince l’argoviese Adriano Rosamilia, che emerge nella concitata volata finale che regala il titolo a Gioele De Marco appena approdato al GAB. Il debuttante Pietro Codevilla (USC) si assicura l’argento davanti al padrone di casa Nicola Fattorini. Tra gli U20 nella gara lanciata dal fuori quota (classe 2001) Mattia Verzaroli (GAB), il campione svizzero giovanile dei 1500 Siro Gentilini vince il titolo; al secondo posto Raffaele Prochowksi (Vigor) resiste al tardivo risveglio di Filippo Balestra (GAB) che stacca il compagno di società Giona Lazzeri. La primatista U20 degli 800 m indoor Zoe Ranzoni (Virtus) vince nettamente il titolo davanti a Siria Cariboni (GAB) e alla compagna di società Cecilia Ferrazzini.

Tra le U18 è la primatista indoor U20 dei 1500 m Giulia Salvadé a dominare nettamente la gara; dietro Gaia Berini (GAB) vince il lungo duello con Margherita Croci Torti (Vigor), che nel finale deve reagire al rientro di Federica Baldi. Tra le U16 Benedetta Bettega ha condotto la gara dal primo all’ultimo metro, regalando il titolo all’Atletica Mendrisiotto davanti a tre atlete di casa: Aurora De Marco è stata l’unica a tenere il ritmo della momò, mentre Daiana Venzi ha staccato Chiara Lavigna per il bronzo.

Tantissimi gli atleti al via nella prima parte della manifestazione dedicata ai giovanissimi, dove l’entusiasmo era veramente alle stelle con i ragazzi che dopo la lunga pausa forzata si sono battuti con grande passione. Tra le U14 la “solita nota” Tosca Del Siro (GAD) ha vinto davanti all’argoviese Tiziana Rosamilia e alla capriaschese Jennis Berger. Tra i ragazzi vince Cédric Tognetti (Vigor), che precede Samuele Iaconi (USA) e Aaron Prochowski (Vigor). Tra gli U12 vittoria per Maylon Pongelli (ASM) e Sara Bomio Pacciorini (USA), mentre nella categoria più giovane in gara (U10) vincono Gloria BernardoniRyan Gianinazzi.

Al termine della manifestazione la responsabile FTAL dei cross Jeannette Bragagnolo, intervistata dalla neonata iniziativa indipendente per la promozione dell’atletica leggera SprinTicino.ch, ha confermato l’ottima riuscita della manifestazione, ringraziando la VIRTUS Locarno per essersi inizialmente messa a disposizione e l’AS Monteceneri per avere tempestivamente organizzato la gara (qui l’intervista completa). Da segnalare inoltre che SprinTicino ha messo a disposizione delle società oltre 500 fotografie professionali (disponibili qui, rammentiamo di citare la fonte) e un video riepilogativo della gara (disponibile qui).

Leonida Stampanoni – Luca Calderara, foto SprinTicino.ch