Leonida Stampanoni

Il sole che ha accompagnato la due giorni di gara dei Campionati della Svizzera orientale al Sihlholzli di Zurigo illumina anche il panorama dell’atletica ticinese, che ha raccolto la bellezza di 14 titoli e un totale di 41 medaglie, confermandosi il secondo Cantone della Svizzera orientale dietro a Zurigo. In particolare evidenza gli U18 della FTAL capaci di vincere ben 10 titoli – tre le doppiette nella categoria maggiore con la regina delle velocità Desirée Regazzoni (FGM, 100-200), il re dei salti in estensione Nathan Codiroli (SAB, Lungo-Triplo) e il polivalente Rémy Piffaretti (USA, 110H-Alto). Ultima doppietta per il giovanissimo Cédric Tognetti (Vigor, 60-Lungo). A livello di società l’USA vince 4 titoli; segue la VIGOR con tre, mentre si accaparrano un oro USC, Virtus e ASSPO.

Nella scia di Ajla Del Ponte e Ricky Petrucciani la velocità ticinese continua a brillare, con quattro titoli sui sei in palio negli U18. Doppietta per Desirée Regazzoni (FGM), che sabato sui 100 metri ha salvato l’oro per pochi millesimi su Matilda Rosa (USC), che in 12”28 polverizza il suo personale. Bella reazione della Regazzoni domenica con un eccellente 24”91 sui 200 metri. Tra i ragazzi Giovanni Pirolli (USA) si prende il titolo sui 100 con un ottimo 10”98, dopo un 10”89 ventoso, abbattendo finalmente la barriera degli 11 secondi con vento regolare. Terzo Joao Sepulveda Moreira (ASSPO) in 11”08. Domenica non basta a Pirolli il personale di 22”52: finisce secondo dietro il capolista svizzero Manuel Gerber. Nikolas Tognetti (Vigor) in 53”21 sui 400 metri vince il quarto oro nella velocità.

Sugli ostacoli Rémy Piffaretti (USA) scende a 14”80 per prendersi il titolo, prima di salire a 1.86 per aggiudicarsi l’alto. La stella dei salti in estensione è Nathan Codiroli (SAB) con 13.15 m per la vittoria nel Triplo e 6.67 m nel Lungo, dove André Da Cruz (Vigor), già quarto sui 200, è bronzo in 6.26 m. Terza nel triplo Katia Castelli (SFG Biasca, 10.45 m) mentre il suo compagno di società Loic Ruspini è secondo nell’asta. Vola il disco di Giada Borin (ASSPO) che con 40.83 m si migliora avvicinando la Top 3 cantonale.

Tra i ragazzi Simone Vigani e Seo Dazio regalano due medaglie alla Virtus, ma il metallo più prezioso nei lanci arriva con il 40.66 m ottenuto nel giavellotto da Joanne Hartmeier, bronzo per Morena Hutter (USC). Argento nel peso per Nicolas Cerutti (USA). Nel mezzofondo femminile doppietta per Malin Rahm che batte in sequenza le sorelle Vigor Sara, argento sugli 800, e Giulia Salvadé bronzo sui 1500. I ragazzi del GAB si prendono tre medaglie: Giulian Guidon firma il bronzo sugli 800 e l’argento sui 1500 davanti a Numa Cariboni.

Tra gli U16 l’unico titolo arriva sui 2000, dove il Ticino si prende tutto il podio: Pietro Codevilla (USC) detta il ritmo per tutta la gara e sulla linea d’arrivo in 6’08”93 salva la vittoria per 6 centesimi su un tenace Gioele De Marco (GAB) che firma il personale, terzo Rahul Sain (USA). Sui 600 metri argento per Nicola Fattorini (ASM) con un eccellente 1’27”89. Due primati personali con medaglia negli 80 metri per Ivana Pirolli (10”08) e Carol Brechbuhl (GAB, 10”20). Matteo De Biasio, dopo l’argento nel lungo dietro al sei volte vincitore Samuel Forster, si infortuna perdendo l’opportunità di vincere altre medaglie. Nel lungo soddisfazione anche negli U14 con i titoli di Aicha Pirotta e Cédric Tognetti, che vince pure l’oro sui 60 e l’argento nell’alto.

Nel weekend alcuni atleti del GAB hanno corso in Italia – in particolare a Pavia settimo tempo ticinese di sempre per Mara Moser sugli 800 metri, corsi in 2’10”03.

 

Foto delle due giornate di gare, scattate da Leonida Stampanoni, disponibili qui per 30 giorni.