Nel weekend si assegnano a Macolin le medaglie nazionali indoor

La situazione straordinaria con la quale ci si sta confrontando ormai da oltre un anno, ha portato a una stagione competitiva su suolo nazionale atipica tanto da permettere l’accesso alle competizioni indoor solo agli atleti membri dei quadri nazionali. Decisione che è stata mantenuta anche in ottica dei prossimi Campionati Svizzeri indoor che si disputeranno a Macolin nelle giornate di sabato e domenica. Gli occhi saranno puntati in particolare su Ajla Del Ponte (US Ascona) e Ricky Petrucciani (LC Zurigo), favoriti per il titolo nazionale.

Del Ponte ha disputato nelle scorse settimane una serie di competizioni di altissimo livello firmando a Metz, in Francia, la sua miglior prestazione di sempre sui 60 metri terminando in 7’’14. Il suo eccellente stato di forma è stato confermato anche nel meeting di Toruń dello scorso mercoledí in cui ha coperto la distanza in 7’’15 cogliendo il secondo posto in finale. L’atleta dell’US Ascona, indiscussa capolista nazionale di questa stagione avrà quindi poco da temere nei confronti delle avversarie e si presenterà nettamente come la favorita per ottenere il suo secondo titolo nazionale consecutivo al coperto. Le gare di Del Ponte proseguiranno anche domenica per la qualificazione e la rispettiva finale nei 200 metri, disciplina in cui non ha ancora gareggiato quest’anno e dove si confronterà con la compagna d’allenamento Lea Sprunger (COVA Nyon).

Dal fronte maschile grande attesa per la gara dei 400 metri che vede i fari puntati su Ricky Petrucciani, migliore atleta quest’anno a livello nazionale a caccia del quarto titolo consecutivo indoor sulla distanza. Petrucciani, ancora ventenne, in questa stagione ha corso in 47’’16, tempo che gli è valso anche il limite per i Campionati Europei indoor di inizio marzo per i quali ha già ottenuto anche lo standard minimo per i 60 metri. Sulla stessa distanza, le aspettative sono riposte anche nell’altro ticinese dell’LC Zurigo Filippo Moggi, che quest’anno ha già corso il suo miglior tempo indoor di sempre in 48’’03, quarto miglior tempo nazionale della stagione. Nella fase di qualificazione sarà inoltre presente l’atleta dei 400 ostacoli Mattia Tajana (GA Bellinzona) che in questa stagione ha ottenuto un miglior tempo di 50’’01.

Interessanti chance di medaglia sono annunciate anche nelle discipline tecniche del salto in lungo e del getto del peso che vedranno rispettivamente la partecipazione dei due atleti dell’US Ascona Emma Piffaretti e Gian Vetterli. Piffaretti ha ottenuto a fine gennaio la sua miglior prestazione indoor pari a 6,02m, ma dovrà fare i conti con la pluricampionessa svizzera di eptathlon Annik Kälin (AJ TV Landquart). Per Vetterli si tratterà invece di un debutto alle competizioni per questa stagione e cercherà di migliorare il quarto rango ottenuto lo scorso anno. Piffaretti sarà anche al via dei 60 metri piani nella giornata di sabato.

Le promesse ticinesi al via nel weekend saranno anche Tessa Tedeschi (SFG Airolo) e Mattia Schenk (FG Malcantone) nei 200 metri, così come Zoe Ranzoni iscritta attualmente negli 800m e nei 1500m.

Non sarà naturalmente possibile l’accesso alla manifestazione da parte del pubblico, ma tutte le gare saranno visibili in streaming su www.ubs-athletics.fans/

Emma Lucchina, foto archivio Tobias Lackner & Ulf-Schiller – athletix.ch