Dopo le emozioni di Bellinzona, atletica protagonista a Tesserete con il meeting capriaschese

Elia Stampanoni, foto archivio USC

A meno di 24 ore dalle emozioni regalate dal Galà dei Castelli, l’atletica è tornata in pista a Tesserete per il meeting Capriaschese organizzato dalla locale USC. Nonostante il tempo umido e qualche scroscio di pioggia, la serata ha saputo regalare altri momenti entusiasmanti e buoni risultati, con una buona partecipazione anche dall’Italia e d’Oltralpe.

Sugli 800 metri femminili cavalcata solitaria per Cecilia Conforto Galli della SA Lugano, che ha chiuso in un ottimo 2’13’’69, vicina al suo personale. Gara più combattuta tra gli uomini che, ben lanciati dalla lepre, hanno visto imporsi Michele Lardi della SA Massagno, vicino alla soglia dei due minuti (2’00’’31, primato personale), che sul finale ha preceduto Sebghatullah Ismaili e Tommaso Marani della SAL, in 2’01’19 e rispettivamente 2’02’’69. A fine serata si sono poi corsi anche i 5’000 metri che, validi pure per la Coppa ASTI di podismo, hanno attirato una quarantina di atleti al via, nonostante le condizioni meteo non proprio favorevoli. Il quarto tempo in questa gara mista (uomini e donne assieme) è stato per la capriaschese Letizia Martinelli, giovane U20 specialista del triathlon, che in 17’19’’31 ha stabilito il settimo tempo di sempre a livello ticinese sui dodici giri e mezzo alle spalle di Elena Roos, nazionale di corsa d’orientamento. Roos (Virtus Locarno), che a Tesserete ha chiuso con il secondo tempo femminile in 17’31’’12, davanti a Deborah Stadler di Erstfeld in 18’29’’09. Il miglior tempo è invece stato per l’italiano Bonardi che s’è imposto con una corsa in testa (16’38’’61). Secondo rango per Elia Stampanoni (USC) in 16’51’’46 e terzo per Toto Notari delle Frecce Gialle Malcantone in 17’11’’50.

In gran parte bagnate dall’acqua sono state le serie dei 100 metri, dove il bernese Küng ha trovato il miglior crono correndo in 11’’35 davanti a Riccardo Mazzini della SFG Chiasso in 11’’47 e a Leonardo Ambiveri della SA Lugano (11’’58), che ha preceduto di due soli centesimi Stefano Croci dell’Atletica Mendrisiotto. Al femminile c’è stata una doppietta per l’USC, con Sofia Orlando a superare in 13’’23 la favorita Matilda Rosa, seconda in 13’’29 e appaiata a Roberta Mazzotta della SAL.

Nei lanci, Giada Battaini dell’USC s’è imposta chiaramente sulla pedana amica grazie al suo primo lancio di 11.37 metri (peso da 4 kg), che le ha permesso di dominare il concorso. Con i 3 Kg delle U18, invece, miglior misura per Emilie Zitter dell’Atletica Tenero 90 con 9.09 m, mentre al maschile Alex Berchbühl si è fermato a 9.47 metri con la boccia di 7.26 Kg. Matteo De Biasio della SAM ha vinto tra gli U16 (4 kg) con 11.27 metri, dopo essersi già imposto nel lungo maschile con 5.87 m.

La serata si era aperta con le gare giovanili. Sui 1’000 metri U16, validi pure per la Coppa ASTi giovanile di podismo, miglior tempo per Elia Maggetti della SP Locarnese in 2’53’’22, davanti all’italiano Alami e a Davide Bernasconi della Vigor Ligornetto. Tra le ragazze, doppietta per la CUS Pro Patria con Olivieri (2’10’’02) e Rondelli, davanti a Jennis Berger dell’USC in 3’22’’09. Sugli 80 metri U16 vittoria per il confederato Mundy del TV Teufen in 9’’85 davanti a Gianmarco Bielli della SAM in 10’’48 e per Emma Rosa della SAM in 10’’83, che ha vinto pure l’alto con 1.50 metri. Tra gli U14, vittorie sui 600 metri per Caterina Bettega della SVAM Muggio e Tatzu Lai della CUS ProPatria, davanti a Ismaele Singenberger dell’USC.

Prossimo appuntamento in Ticino già sabato e domenica a Locarno con il Meeting Arge Alp per le selezioni assolute.