Al meeting di Meilen Ajla Del Ponte ritocca la sua miglior prestazione svizzera di tutti i tempi sui 150 metri

A sette giorni dalla nuova miglior prestazione svizzera di tutti i tempi sui 150 metri ottenuta nei Paesi Bassi con uno stratosferico 16’’71, Ajla Del Ponte ha fatto ancora meglio a Meilen, nel Canton Zurigo, dove si è tenuto un meeting di ottimo livello con molti dei migliori specialisti elvetici al via. Migliorandosi di altri quattro centesimi, la velocista dell’US Ascona ha sbaragliato la concorrenza, ottenendo in 16″67 un altro tempo notevole e di livello internazionale. Infatti, come riporta Swiss Athletics, “mai prima d’ora un’europea aveva percorso questa distanza con partenza in curva più velocemente”. La Del Ponte ha vinto anche la gara dei 100 metri in 11’’38. Le sue prossime gare sono previste a Berna il prossimo sabato e a Lucerna venerdì 3 luglio.

Sempre a Meilen era presente anche Ricky Petrucciani del LC Zurigo che sui 300 metri ha chiuso in 33’’41 al secondo rango, mentre un gruppetto del GAB si è distinto sugli 800 metri: Mirko Tamò ha chiuso in 1’57’’00, Elia Bizzozero in 1’58’’33 e la U20 Mara Moser in 2’13’’31. Da segnalare anche il 14’’37 di Emma Piffaretti (US Ascona) sui 100 metri ostacoli U20, a soli 12 centesimi dal record cantonale di Lara Kronauer risalente al 2006, e il 43’’57 sui 300 ostacoli, sempre U20. Mia Vetterli, pure USA si è invece ben difesa nell’alto, lungo e 100 ostacoli. Sui 3’000 metri buona prova di Enea Ratti del GA Dongio, che ha concluso a pochi secondi dalla barriera dei nove minuti con il personale di 9’04’’00. Sempre sui 3’000 m, buon 9’21’’29 del giovane U20 Mattia Verzaroli del GAB, mentre la collega di club Sabrina Innocenti ha da parte sua chiuso i 300 metri in 42’’86. Sulla medesima distanza, ottimo 39″90 siglato da Tessa Tedeschi (SFG Airolo), già autrice di un buon 12″53 sui 100, mentre la compagna di club Nina Altoni chiude in 43″19 e corre i 150 metri in 20″20. Con questo risultato, la Tedeschi avvicina la miglior prestazione cantonale juniores, fissata a 39″47 da Cristina Sonderegger nel lontano 1991. Per la Vigor Ligornetto, invece, 2’24’’51 sugli 800 metri per la U18 Giulia Salvadè, seguita dalla gemella Sara in 2’26’’30.

Oltre alle brillanti prestazioni di Meilen di sabato, la scorsa settimana alcuni atleti s’erano recati oltralpe al meeting di Wetzikon: Zoe Ranzoni della Virtus ha corso in 2’59”22 i 1’000 metri vinti da Selina Büchel, Manuel Zanini della Vigor in 2’47”00, mentre Giulia e Sara Salvadè in 3’05’’63 e 3’09’’00. Sui 5’000, infine, 16’45’’03 per Marco Delorenzi dell’US Capriaschese nella terza delle quattro serie svolte. Altri buoni risultati sono arrivati da Langenthal, dove il 13 giugno era in gara Tessa Tedeschi della SFG Airolo, autrice di un buon 12″47 sui 100 metri e 40″53 sui 300.

Mercoledì sera si tornerà a gareggiare in Ticino: al Comunale di Bellinzona il GAB organizza il primo meeting del nuovo calendario FTAL per la stagione all’aperto 2020 con le discipline dei 100, 600, 300 metri ostacoli, peso e lungo.

Elia Stampanoni, foto Swiss Athletics