Elia Stampanoni, foto SprinTicino.ch

Sabato sera al Vallone di Biasca si è disputato il Magnus Jump Meeting, tappa dello Swiss Jump Tour, una serie di meeting che vede confrontarsi i migliori specialisti elvetici dei salti in lungo e in alto (discipline scelte per il 2021) a partire dalla categoria U18. L’evento, completato con prove di velocità e il triplo, ha quindi avuto anche la partecipazione di diversi giovani d’Oltralpe.

Nel lungo vittoria per la zurighese Alessia Danelli con 6.04 metri e terzo rango per Ulla Rossi della SA Bellinzona con 5.23 m. Al maschile, invece, rientro alle gare per Luca Bernaschina dell’ASSPO Riva San Vitale, il quale ha vinto con 6.77 metri davanti a Nathan Codiroli della SAB con 6.61 m. Nell’alto Ulla Rossi è salita fino a 1.61 metri, precedendo Irene Rivera dell’Atletica Mendrisiotto, fermatasi a 1.55 m. Al maschile Alessio Ambrosini della locale SFG Biasca è stato terzo con 1.70 m nella gara vinta dal bernese Ryser con 2 metri. Nell’altro salto in programma, il triplo, 10.71 m per Katia Castelli e 11.19 m per Elia Donati, entrambi della SFG Biasca.

Negli 80 metri U16 successo al maschile per Giulio Fugazzi della SFG Chiasso, davanti al compagno di club Michele Torino in 10’’66 e a Ithan Jacoma di Biasca in 10’’87. Tra le ragazze miglior tempo per Carol Brechbühl del GA Bellinzona con 10’’51, davanti a Chiara Mauriello della SAL e Amy Küng di Biasca. Nei 100 miglior crono a pari merito per Joao Sepulveda Moreira dell’ASSPO e André da Cruz della Vigor Ligornetto, primi con il crono di 11’’39 nella quarta e rispettivamente nella terza serie, in entrambi i casi con vento contrario. Terzo tempo di serata per Mattia Tajana del GAB in 11’’40, che ha poi vinto i 200 metri in 22’’63, precedendo Da Cruz (22’’96) e Simone Gabutti della SFG Airolo con 23’’03. Tra le donne Desirée Regazzoni delle Frecce Gialle Malcantone si è confermata la più veloce vincendo in 12’’34, anche qui con vento contrario. Terzo tempo per Matilda Rosa dell’USC in 12’’99 e quinto per Siria Cariboni del GAB in 13’’33. Sui 200 metri vittoria per Géraldine Frey di Zugo, davanti alla Regazzoni in 25’’71. Secondo tempo ticinese per Rosa in 26’’67, davanti a Mara Moser del GAB in 26’’87.

Ajla Del Ponte e Ricky Petrucciani ai Giochi di Tokyo, Moggi con Petrucciani agli Europei U23

Intanto Swiss Olympic ha reso noti i nomi dei 30 atleti selezionati per i Giochi Olimpici di Tokyo nell’atletica leggera, dove figurano pure due ticinesi. Accanto alla già certa presenza di Ajla Del Ponte (US Ascona, 100 e 4×100 metri) si è aggiunta anche quella di Ricky Petrucciani (LC Zurigo, 400 metri). Petrucciani è stato inoltre selezionato da Swiss Athletics, insieme al collega di club Filippo Moggi, per prendere parte ai 400 e alla staffetta 4×400 in occasione dei Campionati Europei U23 che si svolgeranno a Tallin (Estonia) dell’8 al 11 luglio.

Sempre a livello internazionale, da segnalare i buoni risultati ticinesi all’importante Junioren Gala di Mannheim, che fungeva da tappa per la selezione definitiva in vista dei Campionati Europei U20 che si terranno sempre a Tallin, dal 15 al 18 luglio 2021. Nei 100 ostacoli U20, settimo rango (primo tra gli elvetici) per Nicola Fumagalli, che ha eguagliato il suo personale e record ticinese U20 di 14’’23, mentre Nathan Oberti ha chiuso nono in 14’’61. Nella stessa manifestazione, brillante vittoria con 6.07 metri nel lungo per Emma Piffaretti dell’US Ascona, la quale ha pure partecipato con la 4×100 metri.