Leonida Stampanoni, foto archivio

Dopo due anni di pausa la Selezione Ticino giovanile di cross tornerà con entusiasmo in Valsassasina. Infatti, nel fine settimana i giovani protagonisti della Coppa Ticino FTAL-AET chiuderanno la stagione della corsa campestre con la tradizionale trasferta della Selezione Ticino U14-U16 a Cortenova. Il formato del Cross delle Selezioni prevede la presenza dei 4 migliori atleti di ogni annata tra il 2007 e il 2010. Tra le società meglio rappresentate citiamo US Capriaschese (5), VIGOR Ligornetto (4), GA Bellinzona (3), SA Bellinzona (3) e Frecce Gialle Malcantone (3).

A partire dal 1998 la nostra delegazione si è sempre schierata al via raccogliendo ben 11 vittorie individuali, tra cui spicca il nome di Lukas Oehen, primo nel 2001. Doppietta ticinese alla prima edizione con Madelina Buoio e Francesca Gilardoni a cui seguirono i successi di Fabiana Gouveia (2001-2002), Alessandro Schiavone (2002), Daisy Andreoli (2002), Anne Caroline Danielsen (2004), Emma Scanavino (2007), Mara Cattaneo (2008). Ultima vittoria fu per Ettore Poroli nel 2013. Il miglior piazzamento di squadra fu il quarto rango raggiunto nell’edizione 2005 con al via l’ex nazionale dei 400 m Daniele Angelella e la favolosa nidiata del 1990 che per diversi anni brillò anche a livello nazionale con Alessandro Schiavone, Matteo Tamagni e Stefano Battaglia.

Sui prati della Bressanella, teatro delle gare, sono passati atleti illustri come il forte Yeman Crippa che di recente ha sfiorato il primato europeo della mezza maratona detenuto dall’elvetico Julien Wanders. Tra le candidate alla vittoria ci sarà certamente la vicecampionessa svizzera di specialità Tiziana Rosamilia, che con Tosca Del Siro guiderà il quartetto del 2008. Tra i nati nel 2007 il campione ticinese Rahul Sain e il vincitore di coppa Leonhard Haller saranno gli osservati speciali. Tra le ragazze spicca il nome di Aurora De Marco. Per tutti sarà la prima esperienza a confronto con i migliori atleti del Nord Italia, l’importante sarà lottare per ogni punto per permettere al Ticino di migliorare il piazzamento a squadre che nelle ultime edizioni è sempre stato tra l’ottavo ed il nono rango.