Ottimi risultati dal Lido di Locarno per diversi giovani e meno giovani atleti ticinesi.

Elia Stampanoni

Sabato pomeriggio movimentato al Lido di Locarno, dove si è svolto un meeting organizzato dalla locale Virtus. Il vento ha infatti compromesso alcune delle gare d’inizio programma, portando per esempio all’annullamento del concorso dell’asta e di alcune prove sugli ostacoli. Le raffiche si sono poi calmate, permettendo uno svolgimento abbastanza regolare delle gare, che hanno visto una buona partecipazione, nonostante la concomitanza con alcuni prestigiosi meeting d’Oltralpe.

Sui 100 metri miglior tempo per il giovane U18 Giovanni Pirolli dell’US Ascona in 11’’22, davanti al pari categoria Joao Sepulveda Moreira dell’ASSPO Riva San Vitale e al coetaneo Remy Piffaretti, pure dell’USA. Anche tra le donne giovani in evidenza: ha vinto l’U18 Matilda Rosa dell’US Capriaschese in 13’’05, con un vento ancora decisamente contrario (-3.2 m/s) che ha compromesso tempi migliori. Non lontane Carol Brechbühl (GA Bellinzona) e Mia Vetterli (LC Zurigo). Sui 400 metri vittoria zurighese con Yann Billetter in 50’’69, davanti a Simone Gabutti della SFG Airolo che, già specialista della velocità pura con un personale sui 100 metri di 10’’82, è tornato a correre il giro di pista dopo quasi sei anni, cogliendo il personale in 53’’21. Rientro, dopo un anno di assenza, anche per Simone Tattarletti dell’USC, terzo in 53’’28. Tra le donne personale in 59’’29 per Mia Vetterli, seguita da vicino da Cecilia Conforto Galli della SA Lugano in 59’’88.

Nella tempesta si sono parzialmente svolti anche alcuni concorsi. Joanne Hartmeier della Virtus ha ottenuto la miglior misura nel giavellotto femminile U18 (500 g) con 40.20 metri, davanti a Emilie Zitter dell’Atletica Tenero 90, con 27.40 metri tra le U20 (600 g). Tra gli uomini 44.47 metri con 800 grammi per l’U20 Michel Rossi della SAB, davanti all’U16 Matteo De Biasio della SAM con 44.36 metri (600 g) e all’U18 Remy Piffaretti dell’USA con 44.10 metri (700 g), entrambi con il loro nuovo personale. Nel disco, alle spalle della romanda Bigler, personale per Gillian Ferrari del GAB con 39.97 metri, pochi centimetri meglio di Giada Borin (ASSPO, 39.84 m) e Giada Battaini (USC, 39.70 m). Al maschile festival Virtus con i personali ottenuti dall’U20 Giona Erdmann con la miglior misura di 40,45 metri (disco da 1.75 Kg), e dagli U18 Seo Dazio con 37.36 m (1.5 Kg) e Simone Vigani con 36.62 m. Virtus agli avamposti anche nel martello dove, alle spalle di Sanna Balsa del LC Brühl (55.68 m con 7.260 Kg), Giona Erdmann ha lanciato 51.44 metri con i 6 Kg della categoria U20. Per gli U18, con 5 kg, 43.08 m per Simone Vigani e 40.05 metri per Seo Dazio.

I 1’500 metri sono stati appannaggio GAB e hanno visto un bello spettacolo soprattutto tra gli uomini, con il treno lanciato dalla valida lepre. Alla fine l’ha spuntata l’U20 Siro Gentilini che ha chiaramente abbassato il personale, fissandolo a 4’01’’54. Stagionale per Lukas Oehen, che ha concesso solo 5 centesimi al più giovane vincitore, precedendo Simone Roberto, terzo in 4’03’’79. GAB protagonista anche al femminile con la cavalcata quasi solitaria per la U18 Gaia Berini, prima in 5’02’’70, seguita da Adele Felice.

Nell’alto Ulla Rossi della SA Bellinzona è salita fino a 1.63 m, mentre Isaia Martinoni della Virtus ha eguagliato il personale di 1.65 m. Sui 100 ostacoli d’apertura, già ventosi (con vento attorno ai meno 5 m/s!) vittoria per Nathan Oberti del GAB tra gli U20, per Marco Gaffuri dell’USC tra gli U18 e per Matteo De Biasio tra gli U16. Al femminile hanno potuto correre solo le U18, con Sara Broggini della SAM prima nella tempesta in 16’’26.

 

7º tempo ticinese di sempre per Delorenzi

Venerdì sera a Uster Roberto Delorenzi dell’US Capriaschese ha affrontato il suo primo 10’000 metri in pista. Ha chiuso i 25 giri nel buon tempo di 30’57’’89 nell’ambito dei Campionati Svizzeri vinti da Dominic Lobalu in 28’32’’72 davanti al nuovo Campione svizzero Max Studer. Un tempo che gli ha conferito il 13° rango della gara (6° svizzero) e che lo colloca al 7° rango ticinese di sempre alle spalle di Ivan Pongelli, primatista cantonale con 30’13’’61, Rocco Taminelli, Adriano Engelhardt, Marco Oberti, Luca Foglia e Bruno Lanini.