Dopo un’ottima decima edizione potremo ammirare l’atletica mondiale a Bellinzona il 1. luglio 2021

Articolo de La Regione, 26.10.2020 / foto athletix.ch

A sei settimane di distanza dalla decima edizione del Galà dei Castelli, il comitato di organizzazione conferma che l’appuntamento dello scorso 15 settembre è stato un successo che ha superato qualsiasi aspettativa. L’impegno di tutti gli attori coinvolti, dai volontari e collaboratori agli sponsor fino agli atleti, ha permesso Galà di entrare tra i migliori 10 meeting di atletica leggera a livello mondiale, occupando la nona posizione! I risultati ottenuti allo Stadio Comunale sono infatti stati di alto livello, con il miglior 800m femminile dell’anno (con tanto di miglior prestazione mondiale stagionale individuale della norvegese Hedda Hynne), il rientro vittorioso del campione olimpico e mondiale Wayde Van Niekerk sui 400m, di cui il sudafricano detiene il record del mondo, e la splendida vittoria dell’attesissima atleta di casa Ajla Del Ponte.

Numeri elevatissimi

La grossa novità per quest’anno è stata la diretta televisiva, prodotta dalla Rsi e diffusa anche dai romandi di Rts, che ha dato grande visibilità all’evento. I numeri registrati sono sinonimo di grande successo: il programma su Rsi La2 ha registrato il miglior risultato della settimana nella fascia oraria 19.25-21.00, mentre gli accessi al live streaming sono stati ben oltre le 6’000 unità. Ottimi riscontri sono arrivati anche per la lunga differita proposta da Srf, dalla diretta sul sito di Ubs Athletics e dalle oltre 130’000 visualizzazioni su Facebook e YouTube. Anche a livello internazionale, le immagini del meeting bellinzonese hanno raggiunto molti spettatori, in particolare in Italia (oltre  50’000 spettatori divisi tra Sky Sport 24 e Rai Sport), Olanda, Norvegia e persino Sudafrica.
Archiviata la fantastica esperienza del 2020, è già però il momento di concentrarsi sull’edizione del 2021, che nell’intenso calendario internazionale è riuscita a inserirsi in una data molto interessante, ovvero giovedì 1. luglio, a meno di un mese dall’inizio delle gare di atletica ai Giochi Olimpici di Tokyo.