Nove medaglie agli Svizzeri U20-U23 di Nottwil, con la doppietta per Gian Vetterli tra gli U23 (disco e peso) e gli ori per Nicola Fumagalli sui 110 ostacoli e Leo Pedrioli nell’asta

Elia Stampanoni, foto Peter Mettler & Ulf Schiller – athletix.ch

Sono state nove le medaglie ottenute dai ticinesi ai Campionati Svizzeri delle categorie U20 e U23, disputati tra sabato e domenica a Nottwil. Nel Canton Lucerna il primo titolo, sabato pomeriggio, è stato quello di Gian Vetterli dell’US Ascona, che nella pedana del peso ha vinto tra gli U23 con soli 14 centimetri di margine, lanciando l’attrezzo di 7.260 Kg a 15.34 metri. Vetterli si è ripetuto poche ore dopo nella sua gara preferita, quella del disco, dove ha confermato il suo ruolo di favorito, vincendo qui con un più ampio vantaggio grazie al suo miglior lancio di 48.44 metri. Sempre sabato, anche Giada Battaini dell’US Capriaschese ha festeggiato in poche ore una doppia medaglia nei lanci, con l’argento sia nel disco con la misura di 39.65 metri, sia nel peso U20 con 12.36 metri, mentre tra le U23 Gillian Ferrari del GAB ha ottenuto lo scomodo quarto rango nel disco con il personale di 41.05 m.

Nella prima giornata si sono svolte pure le finali dei 100 metri e dei 5’000 metri. Sui 100 ottimo personale di 10’’79 per Nathan Oberti del GAB, tempo che gli è valso un quinto rango, a soli cinque centesimi dal bronzo dell’australiano O’Sullivan (fino alla categoria U20 anche gli atleti non svizzeri hanno diritto e titoli e medaglie, ndr). Tra le U20 Emma Piffaretti si era brillantemente qualificata per la finale con un ottimo 11’’89, ma ha poi dovuto rinunciare all’atto conclusivo e alle altre gare per un risentimento muscolare, mentre Tommaso Marani della SAL Lugano ha chiuso quinto U23 sui 5’000 m in 15’10’’97.

Nella giornata di domenica grande vittoria per Nicola Fumagalli del GAB sui 110 ostacoli, dove si è migliorato di quasi due decimi, andando a stabilire il nuovo primato personale e anche cantonale U20 in 14’’04. Bene anche il compagno di allenamenti e di società Nathan Oberti, quarto in 14’’36 a cinque centesimi dal bronzo. Il quarto oro ticinese è arrivato dalla pedana del salto con l’asta, dove Leo Pedrioli dell’US Ascona è stato l’unico capace di superare i 4.60 metri, aggiudicandosi la vittoria tra gli U20.

Un’altra medaglia è giunta sugli 800 metri U23 femminili, dove Mara Moser del GAB, con un bel finale, ha ottenuto il bronzo chiudendo in 2’10’’51, vicina al personale, nella gara vinta dall’olimpionica Delia Sclabas. Sempre sul doppio giro di pista, altra medaglia ticinese grazie a Filippo Moggi (LC Zurigo) che ha terminato secondo in 1’54’’46, mentre nel martello U20 Giona Erdmann della Virtus Locarno è salito sul terzo gradino del podio con 49.96 metri. Sui 200 finale raggiunta e buon sesto rango per Matteo Romano dell’Atletica Mendrisiotto con il personale di 22’’41, stesso piazzamento ottenuto da Hagos Boo del GAB sui 400 metri in 50’’73. Settimo rango invece per Siro Gentilini del GAB sui 1’500 metri U20 e Marta Tagliabue, pure GAB, sui 400 U20.

Risultati completi su www.bonus-track.ch/sm2021, mentre i prossimi appuntamenti in Ticino sono per il 14 settembre a Bellinzona con il Galà dei Castelli e il giorno seguente a Tesserete per il Meeting della Capriasca.