Elia Stampanoni, foto Delorenzi

Il meeting serale di Locarno ha regalato a Roberto Delorenzi dell’US Capriaschese il titolo cantonale sui 10’000 metri. In condizioni climatiche di certo non ideali per il gran caldo, Delorenzi s’è imposto con margine sui 25 giri di pista, senza andare ad attaccare il suo primato corso a Uster ad inizio giugno nell’ambito dei Campionati nazionali, quando chiuse 6° in 30’57’’89. Al Lido ha vinto in 32’30’’85, precedendo Tommaso Marani della SA Lugano che ha esordito sull’ardua distanza in 33’31’’96 aggiudicandosi l’argento. Più staccati gli altri, con lo spagnolo di Oerlikon, Garcia, terzo in 34’47’’, mentre il bronzo cantonale è andato a Marco Delorenzi dell’USC. Nell’altra gara “lunga” di serata, i 3’000 metri femminili, buon 10’18’’33 della U20 Letizia Martinelli dell’USC, la quale ha vinto la gara con il nuovo primato personale, precedendo l’italiana Piana e la U18 Giulia Salvadé della Vigor Ligornetto in 10’49’’15, all’esordio sui sette giri e mezzo.

A gradire di più le alte temperature sono stati gli specialisti delle gare veloci, dei salti e dei lanci. Nel disco miglior misura per l’U20 Anthony De la Paz della Virtus che con 1.75 Kg ha ottenuto il personale di 40.71 metri, precedendo l’italiano Mozzoccato e il compagno di club Giona Erdmann (39.18 m). Tra gli U18 miglior misura per Seo Dazio, con 35.03 metri (1.5 Kg) davanti a Simone Vigani con 34.86 metri, entrambi pure della Virtus. Virtus agli avamposti anche nel martello, con Erdmann a 46.91 metri (6 Kg, U20), Vigani a 42, 97 metri (5 Kg, U18) e De la Paz a 42.01 con l’attrezzo di 6 kg degli U20. Emanuele Rizzi ha invece avvicinato i 40 metri con i 7.26 Kg. Nel disco femminile vittoria con 40.72 metri per la U18 Giada Borin dell’ASSPO Riva San Vitale che ha preceduto Gillian Ferrari del GAB (37.68 m) e Giada Battaini dell’USC (35.88 m).

Sui 200 metri l’USC ha colto la terza vittoria di serata con la U18 Matilda Rosa, prima tra le donne con il nuovo personale di 26’’18. Secondo rango, pure con PB, per Lia Patriarca delle Frecce Gialle Malcantone in 27’’09 e terzo tempo per Naomi Tosetti della locale Virtus in 27’’45. Tra gli uomini vittoria italiana con Lamaro in 23’’21 davanti a Riccardo Mazzini della SFG Chiasso in 23’’42 (PB) e Johnny Proietto della Virtus in 23’’60. Sugli 800 metri Oreste Garbani della Virtus ha vinto la gara in 1’57’’89, vicino al suo personale risalente al 2019. Alle sue spalle Siro Gentilini del GA Bellinzona e Enea Ratti del GA Dongio, in 1’58’’07 e rispettivamente 1’59’’47. Al femminile vittoria per la SA Bellinzona con Ilaria Arini che ha avvicinato il personale vincendo in 2’18’’57, precedendo la U16 Aurora De Marco dell’AS Monteceneri (PB di 2’26’’52) e la U18 Federica Baldi dell’USC (2’27’’64, PB).

In programma c’erano anche due concorsi di salto. Nell’asta Leo Pedrioli dell’US Ascona è salito fino a 4.30 metri, mentre nel lungo ha primeggiato Gioele Bähler dell’Atletica Mendrisiotto con il miglior salto di 6.36 metri. Sopra i 6 metri anche Riccardo Mazzini (SFG Chiasso) con 6.17 metri (PB), mentre l’ancora U16 Giulio Fugazzi, pure del Chiasso, ha stabilito il personale di 5.94 metri. Vittoria per l’Atletica Mendrisiotto anche tra le donne, con Irene Rivera che ha pure ottenuto il personale con 5.31 metri, davanti all’italiana Polini e a Ivana Pirolli dell’USA con 5.02 metri.

Prossimo appuntamento mercoledì 28 luglio al Comunale di Bellinzona dove il locale GAB propone un meeting a partire dalle 19.00 con getto del peso, lancio del disco, 100 e 110 metri ostacoli, 400, 100 e 1’500 metri.