Leonida Stampanoni, foto archivio SprinTicino.ch

La stagione dei cross 2021-2022 partirà dallo stand di tiro del Ceneri, dove l’AS Monteceneri organizza la prima prova della Coppa Ticino di cross FTAL che sarà sostenuta dall’Azienda Elettrica Ticinese (AET). L’ASM lo scorso anno organizzò i Campionati Ticinesi di cross al Centro Sportivo Quadrifoglio, unica prova della passata stagione. L’edizione 2021-2022 partirà con un bel tour de force: 4 prove in 4 settimane. All’esordio del Ceneri seguiranno infatti le prove di Dongio, Tesserete e Mendrisio. Nel nuovo anno si correrà poi a Gordola, Vezia e il 12 febbraio si disputeranno i Campionati Ticinesi a Moghegno. Il 6 marzo, dopo 2 anni di pausa, ci saranno i Campionati Svizzeri di disciplina, in programma a Regensdorf.

La Coppa Ticino sarà assegnata in 18 categorie con tre risultati validi nelle prime quattro gare e due risultati nelle tre gare del 2022. La prova di apertura si svolgerà sul nuovo tracciato disegnato dall’ASM allo stand di tiro del Monte Ceneri, su un circuito da 600 metri e uno da 1400 che presentano un importante dislivello. La gara, per rispettare le norme sanitarie in vigore, debutterà alle 10:00 del mattino con le prove dei più giovani. Alle 10:40 cominceranno le prove di Coppa Ticino con le categorie U12. Chiuderanno la manifestazione alle 14:50 gli U20, M20, M40, M50, M60. La gara femminile si correrà alle 13:15 sui 4.2 km – al via le categorie U20, W20 W40 e W50.

Tra le possibili protagoniste potrebbero esserci la ritrovata Evelyne Dietschi (SAL), Zoe Ranzoni (Virtus) al primo anno tra le W20, Ilaria Arini (SAB) e l’esperta Paola Stampanoni. Ottimo livello tra le U20 con Siria Cariboni (GAB), le sorelle Giulia e Sara Salvadè (Vigor) oltre a Letizia Martinelli (USC), reduce dai Mondiali giovanili di triathlon. Al via ci saranno anche gli U18 con il trio di favoriti composto da Nicola Fattorini (ASM), Gioele De Marco (GAB) e Pietro Codevilla (USC) che proverà a dettare legge. Nella gara di chiusura maschile diversi atleti di buon livello proveranno a contrastare il protagonista delle ultime stagioni Roberto Delorenzi (USC): fra questi Tommaso Marani (SAL), Tobia Pezzati (ATM) e gli esperti Lukas Oehen (GAB) e Marco Maffongelli (Vigor).

Tra gli U20 i ragazzi del GAB detteranno il ritmo con Siro Gentilini e Filippo Balestra. Tra le U18 Gaia Berini (GAB) sembra essere la favorita con la compagna Adele Felice e Federica Baldi (USC). Tiziana Rosamilia (USA) sarà tra le protagoniste nelle U16, con Aurora De Marco (ASM) e Martina Buri (USC) tra le rivali più accreditate. Tra i ragazzi Rahul Sain (USA) e Leonard Haller (GAB) sembrano avere i numeri per guidare la carica.

Nelle categorie Masters i nomi da osservare rimangono i soliti: Elia Stampanoni (USC), Ivan Boggini (RCB), Enrico Cavadini (RCB), Jeannette Bragagnolo (GAB), Manuela Falconi (SFG Biasca), ma non si escludono sorprese.

Domenica a Regensdorf, sul medesimo circuito dei Campionati Svizzeri, si correrà anche il primo cross valido per le selezioni ai Campionati Europei. Possibile che alcuni dei nostri giovani talenti si presentino sulla linea di partenza.