Agli Svizzeri di staffette argento per la 3×1000 U18 della VIGOR Ligornetto con record ticinese U20 – Primati U20 anche per le due Olimpioniche del GAB

Elia Stampanoni, foto VIGOR

Domenica ai Campionati Svizzeri di staffette disputati a Hochdorf c’è stata una medaglia per le squadre ticinesi, cui si aggiungono tre primati cantonali U20 e altre belle prestazioni di squadra. Sul secondo gradino del podio si sono classificate le giovani U18 della VIGOR Ligornetto che, chiudendo in 9’07’’91, hanno vinto l’argento nella 3×1000 metri alle spalle della Comunità Atletica Petit-Léman. Il terzetto composto da Sara Salvadè, Margherita Croci Torti e Giulia Salvadè ha migliorato nettamente il primato cantonale della categoria U20, precedentemente nelle mani della SA Lugano (Croci, Dietschi, Rezzonico, 9’28’’37). Nella stessa gara quinto rango per il GA Bellinzona.

Il Gruppo Atletico Bellinzona è poi stato protagonista nelle Staffette Olimpioniche della categoria U20, sia al maschile sia la femminile, con due primati cantonali di categoria. Siro Gentilini, Filippo Balestra, Nathan Oberti e Nicola Fumagalli sono arrivati quarti a una manciata di centesimi dal bronzo, correndo in 3’19’’05. Un tempo di spessore, che è di fatto il nuovo primato cantonale U20, migliorando il 3’20’’00 corso nel 2010 a Frauenfeld dalla VIRTUS Locarno formata da Angelella, Berri, Specht e Togninalli. Un primato che è stato centrato pure dalle compagne di società Siria Cariboni, Marta Tagliabue, Matilde Vitali e Carol Brechbühl, le quali hanno chiuso al 7° rango tra le U18, con il tempo di 3’54’’74. Il quartetto ha così limato il precedente record che resisteva dal lontano 1992, quando la SFG Chiasso (Pagani, Fortina, Ganzola, Albieri) corse in 3’55’’94.

Nella 4×100 metri finale raggiunta per l’US Capriaschese con il tempo di 50’’26 corso in semifinale; in finale le quattro ragazze hanno poi chiuso seste, così come il GAB nella 3×1000 U18 maschile, mentre nell’Americana maschile Daniele Angelella, Matteo D’Anna e Silvio Barandun (CA Ascona-Locarno) hanno chiuso quinti in 6’46’’66. Si sono ben difese anche le quattro giovani squadre dell’AS Monteceneri: le ragazze U16 con la 5×80 nelle serie di qualificazione e la 3×1000 m con il 12° rango, mentre nell’Olimpionica U18 c’erano sia una squadra maschile (9°), sia una femminile (12°).

Oltre alle staffette ticinesi, da annotare anche l’oro di Filippo Moggi con l’LC Zurich nella 4×400 e l’argento di Pietro Calamai con il TVL Bern nella 3×1000.

Prossimi appuntamenti in Ticino sono a Bellinzona con il Galà dei Castelli (martedì 14 settembre) e il giorno seguente a Tesserete per il Meeting della Capriasca.