Elia Stampanoni, foto archivio

Dopo alcune gare giovanili, domenica al via da Bellinzona la stagione all’aperto dell’atletica leggera ticinese

Il 1° di maggio è da alcuni anni la data che dà il là alla stagione atletica ticinese. Nel 2020 la pandemia non lo permise, nel 2021 ci fu un meeting con molte limitazioni e con la partecipazione riservata ai giovani. Per il 2022 tutto sembra essere tornato alla normalità con il primo meeting all’aperto a cui potranno partecipare tutti. Dopo la finale regionale del MilLe Gruyère di mercoledì sera e le prime eliminatorie locali dalla UBS Kids Cup di sabato prossimo, domenica a Bellinzona il locale GAB propone un pomeriggio con salti, lanci e corse a partire dalle ore 13:00.

Il seguito della stagione è ricco più che mai di eventi in Ticino e oltre i confini cantonali, con i meeting ad alternarsi ai vari campionati. L’8 maggio, sempre al Comunale, s’assegneranno per esempio i primi titoli dell’anno, con le staffette giovanili e i 10’000 metri assoluti, mentre la settimana seguente a Biasca ecco i CSI giovanili e i Campionati Ticinesi di staffetta olimpionica. In agosto ci sarà la lotta per i titoli cantonali della 4×100 metri, mentre la rassegna dei Campionati Ticinesi individuali è in programma il 17 e 18 settembre a Locarno, seguiti la settimana seguente dai Campionati Svizzeri master di Bellinzona e dall’incontro delle selezioni maggiori, il meeting Arge Alp, che chiuderà l’intensa stagione su pista, assieme ai Campionati Ticinesi giovanili del 1° ottobre. Da segnalare anche i due BancaStato Grand Prix Ticino del 21 maggio (con l’assegnazione dei titoli cantonali dei 3’000 donne e 5’000 uomini) e del 24 agosto, così come l’appuntamento con i BancaStato Athletic Games, dedicati agli allievi tra gli 11 e i 15 anni che frequentano la scuola dell’obbligo. Il 12 settembre, invece, appuntamento con il Galà dei Castelli.

In totale sono quindi una trentina gli appuntamenti della stagione FTAL 2022 all’aperto, che si disputeranno sulle piste di Bellinzona, Biasca, Dongio, Lugano, Mendrisio e Tesserete, oltre che sulle strade di Lugano e Locarnese, con l’assegnazione qui dei titoli sui 10 km e sulla mezza maratona in occasione dalla Ascona-Locarno Run del 15-16 ottobre. A livello nazionale, da annotare la data del 24 e 25 giugno con i Campionati Svizzeri assoluti di Zurigo, il 27-28 agosto con quelli dedicati agli U16 e U18 a Riehen e il 3-4 settembre per gli U20 e U23 a Ginevra. Oltre ai titoli nazionali sui 10’000 metri e sulle siepi a Uster, sono ancora da assegnare quelli fuori stadio sui 100 Km a Bienne il 10 giugno, di corsa in montagna il 17 luglio a Adelboden e di trail il 13 agosto a Klosters.

Già disputati a inizio aprile, appena terminata la stagione invernale dei cross e delle indoor, sono invece i Campionati Svizzeri sui 10 km. A Vétroz, Canton Vallese, per il Ticino il migliore è stato Roberto Delorenzi dell’US Capriaschese, 16° classificato e 13° del campionato in 31’40’’, mentre Ivan Boggini del RC Bellinzona, con il 28° tempo di 32’37’’ s’è assicurato l’argento tra gli M40. Marco Delorenzi, pure USC, ha invece chiuso 41° in 33’14’’. Sotto i 35’ anche Enrico Cavadini (RCB) che in 34’57’’ s’è assicurato l’argento tra gli M50. Maria Soldini del RCB ha invece chiuso in 51’53’’, unica W70 al traguardo e quarta tra le W65.