Ottimi risultati dal primo appuntamento al coperto del 2020 al Palexpo di Locarno. Sabato il Campionato Ticinese di lungo, triplo, peso, alto e asta.

È iniziata con il “Trittico della elocità” la stagione atletica al coperto nella Svizzera italiana e subito c’è stata una folta partecipazione. Sono arrivati anche i primi risultati interessanti e pure un record ticinese U20, quello di Simon Calderari della SFG Chiasso che, correndo i 50 metri in 6’’03, ha eguagliato il primato stabilito nel 2008 ad Aosta da Gregory Bianchi.

Sui 60 metri invece, mentre lo scorso sabato a Zurigo aveva fatto il suo esordio stagionale anche Ricky Petrucciani (LC Zurigo) correndo in 6’’83, al Palexpo di Locarno Calderari ha ottenuto il miglior tempo fermando il cronometro a 7’’ netti, vicino al suo 6’’99 fatto registrare nel 2019. Secondo tempo di serata per Christian Reboldi della SA Bellinzona in 7’’15, seguito da Nathan Oberti del GA Bellinzona (7’’21), Thomas Camenzind della SFG Airolo (7’’23) e Giona Pasteris della SAB (7’’30). Tra le donne, miglior tempo per Rachele Pasteris della SAB in 7’’84, un solo centesimo meglio della collega di club Maëva Tahou e sei di Desirée Regazzoni delle Frecce Gialle Malcantone (7’’90). Seguono l’italiana Poppa, Tessa Tedeschi della SAB in 8’’16 e la giovane U16 Matilda Rosa dell’US Capriaschese con 8’’24. Praticamente gli stessi nomi, e nello stesso ordine, sono pure stati ai primi posti delle affollate serie dei 50 metri. Detto del miglior crono e primato U20 di Calderari in 6’’03, secondo s’è inserito Reboldi in 6’’16 seguito da Oberti in 6’’23, mentre Pasteris ha vinto tra le donne in 6’’69 seguita da Tahou in 6’’73 e Regazzoni in 6’’83. Sulla distanza ancora più breve dei 30 metri, migliori tempi invece per Thomas Camenzind in 4’’16, Marko Nicolic dell’US Ascona in 4’’34 e Johnny Proietto della Virtus in 4’’38. Tra le ragazze 4’’78 per Ivana Pirolli dell’USA, 4’’84 per Martina Zanetti di Airolo e 4’’89 per Naomi Tosetti della Virtus.

Il meeting organizzato dalla Virtus Locarno ha anche proposto i concorsi del peso, dove tra gli uomini Jan Colombini del GAB ha ottenuto la miglior misura con la boccia da 7.26 Kg, gettandola a 11.08 metri. Con la boccia da 6 Kg, riservata agli U20, molto vicini i primi tre con Ettore Poroli dell’USA a spuntarla con 11.55 metri sul collega di club Gioele Turuani (11.47 m) e su Fabio Dominé della SFG Biasca (11.38 m). Tra gli U18 (5 Kg), ottimo 13.37 metri per Giona Erdmann della Virtus, seguito da Elias Hadu, pure Virtus, anche lui sopra i 13 metri, mentre tra gli U16 vittoria per Nicolas Cerutti dell’USA su Seo Dazio della Virtus. Al femminile s’è gareggiato con la boccia da 4 kg, dove Gillian Ferrari del GAB ha ottenuto 9.60 metri tra le U20, mentre tra le U18, con 3 Kg, vittoria per Mia Schaufelberger della Virtus con 11.32 metri. Tra le U16, pure con 3 Kg, successo per Morena Hutter dell’USC con 10.21 metri, cinque centimetri meglio di Giulia Pozzi della SAM Massagno.

La stagione al coperto del calendario FTAL prosegue sabato 18 gennaio con il Campionato Ticinese indoor nelle discipline di lungo, triplo, peso, alto e asta. Le gare si svolgeranno alla palestra Regazzi di Tenero-Gordola dalle 12:30 alle 17:00 per organizzazione dell’ASSPO Riva San Vitale.

Elia Stampanoni, foto Luca Calderara