La FTAL segue con attenzione le raccomandazioni emesse dagli Uffici federali e cantonali competenti, nonché dalle Federazioni sportive nazionali, a seguito dei recenti sviluppi concernenti la diffusione delle infezioni da Coronavirus. Le società saranno informate tempestivamente qualora dovessero pervenire raccomandazioni o direttive riguardanti le attività sportive.

Per ulteriori informazioni, è possibile contattare la FTAL all’indirizzo mail info@ftal.ch.

La FTAL ha inoltre allestito uno spazio dedicato alla condivisione di iniziative lanciate dalle singole società, dalla FTAL e da Swiss Athletics per aiutare atleti, allenatori, dirigenti e collaboratori dell’atletica leggera ticinese a superare questo difficile momento rimanendo “distanti ma vicini“. È possibile segnalare le iniziative della propria società all’indirizzo e-mail info@ftal.ch o sui profili social media della FTAL su Facebook e Instagram. La sezione dedicata è disponibile cliccando qui.

Swiss Athletics Junior Challenge

05.06.20. Swiss Athletics lancia la “Swiss Athletics Junior Challenge” per le categorie U18 e più giovani. A partire dal 6 giugno, gli allenatori potranno comunicare i risultati ottenuti durante gli allenamenti dagli atleti licenziati in discipline prestabilite. Questi saranno inclusi nelle Bestenlisten di Swiss Athletics come risultati non omologati. Per le categorie U16 e U18, i risultati contano inoltre quali limiti per i Campionati Svizzeri.

Dettagli in tedesco / in francese

Formulari di registrazione dei risultati in tedesco / in francese

Allenamenti, gare, eventi

18.10.2020. E-mail FTAL. “In ragione dell’attuale situazione della pandemia da Coronavirus e considerato il costante aumento del numero di contagi, il Comitato Direttivo della FTAL ha deciso di ANNULLARE la Festa degli Atleti 2020, prevista per il 14 novembre 2020. La premiazione degli atleti viene dunque posticipata a data da convenire.”

15.10.2020. E-mail DECS. “A seguito dell’evoluzione della pandemia, chiediamo la collaborazione da parte di tutti i club e di tutte le federazioni nel far rispettare le regole di base per combattere la sua diffusione. Su incarico del gruppo di lavoro “Grandi eventi” e come Ufficio dello sport ci teniamo ad informarvi su alcuni punti di grande importanza nell’ambito delle manifestazioni sportive, entrate in vigore con la decisione del Consiglio di stato dell’8 ottobre 2020.

  • L’elenco delle presenze (nome, cognome, numero di telefono) rimane obbligatorio;
  • Se viene organizzata una manifestazione con più di 300 persone, dopo aver ottenuto l’autorizzazione da parte del Comune dovete inviare richiesta di autorizzazione anche al gruppo di lavoro grandi eventi (di-grandieventi@ti.ch corredata da piano di protezione evento e autorizzazione Comunale);
  • Buvette: se lo spaccio è autorizzato dal Comune questo sottostà alle norme Gastro (consumazione solo al posto seduti oppure seduti a un tavolo con elenco presenze di almeno 1 persona per tavolo (nome, cognome e numero di telefono)).

12.08.2020. Comunicato stampa Consiglio federale. “Nella sua seduta del 12 agosto 2020, il Consiglio federale ha deciso di autorizzare nuovamente dal 1° ottobre 2020 le manifestazioni con oltre 1000 persone. Gli eventi dovranno adottare severe misure di protezione ed essere approvati dai Cantoni in funzione dell’andamento delle nuove infezioni sul loro territorio e delle risorse a disposizione per il tracciamento dei contatti. Con questo prudente allentamento il Consiglio federale intende evitare un peggioramento della situazione epidemiologica tenendo conto delle esigenze della popolazione e degli interessi economici delle società sportive e degli organizzatori di manifestazioni culturali.”

24.06.2020. Mail Ascona-Locarno Run. Considerata la situazione sanitaria straordinaria vissuta in questi mesi e lo sviluppo della pandemia, con grande rammarico annulliamo l’edizione della Ascona-Locarno Run prevista il 17 e 18 ottobre 2020. Vi aspettiamo il 16 e 17 ottobre 2021 in Piazza Grande a Locarno per trascorrere tutti insieme due giornate emozionanti!

27.05.2020. Comunicato stampa Consiglio federale. Il 6 giugno 2020 saranno allentati in ampia misura i provvedimenti adottati per combattere il nuovo coronavirus. In particolare, a partire da tale data sarà possibile svolgere nuovamente gli allenamenti senza alcuna limitazione relativa alle dimensioni dei gruppi. Devono comunque essere disponibili piani di protezione per le strutture e devono continuare a essere rispettate le regole d’igiene e di distanziamento sociale. Se non è possibile mantenere le distanze, dovrà essere garantito il tracciamento dei contatti stretti, per esempio mediante un elenco delle presenze.

Sostegni economici

Parametri fondamentali per il pacchetto di stabilizzazione a favore dello sport – Comunicato stampa 13.05.20

Berna, 13.05.2020 – Nella sua seduta del 13 maggio 2020 il Consiglio federale ha definito gli ambiti di applicazione delle misure e i parametri finanziari fondamentali per un pacchetto di stabilizzazione a favore dello sport svizzero. Il Consiglio federale ha previsto contributi di 350 milioni di franchi per le spese d’esercizio delle leghe di calcio e di hockey su ghiaccio e di 150 milioni di franchi a favore dello sport di massa e dello sport di punta. Dalle società locali ai club di professionisti fino alle associazioni sportive, le colonne portanti del sistema sportivo svizzero sono minacciate dalle conseguenze della pandemia di coronavirus quali il crollo delle vendite di biglietti e di abbonamenti stagionali, l’annullamento di manifestazioni sportive di piccole e grandi dimensioni e le disdette degli sponsor.

Per maggiori informazioni, cliccare qui.

Aiuti d’emergenza per lo sport (e-mail Swiss Athletics 02.04.20)

La Confederazione sostiene lo sport svizzero con 100 milioni di franchi: 50 milioni di franchi andranno al settore professionale sotto forma di prestiti senza interessi e altri 50 milioni di franchi andranno allo sport di base sotto forma di contributi a fondo perso.

IMPORTANTE: Solo le organizzazioni sportive minacciate di insolvenza a causa della perdita di reddito dovuta alle misure di lotta contro il coronavirus disposte dal Consiglio federale potranno beneficiare di un sostegno finanziario della Confederazione. Questo supporto non sarà utilizzato per alleviare la perdita di reddito.
È responsabilità imprenditoriale di ogni organizzazione sportiva evitare qualsiasi minaccia di insolvenza. Gli organizzatori di eventi sportivi dovrebbero prendere in considerazione la possibilità di annullare la loro manifestazione in una fase iniziale se si dimostrasse impossibile da eseguire senza problemi (ad esempio, se il numero di partecipanti è insufficiente).

Il sito web dell’UFSP contiene informazioni utili sulle misure d’emergenza della Confederazione a favore dello sport, o spiegazioni (Chi può presentare una domanda? Cosa determina se un’organizzazione è uno sport professionale o di base?) e i documenti per la presentazione di una domanda di sostegno: https://www.baspo.admin.ch/fr/aktuell/covid-19-finanzhilfen-sport.html.

Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito web di Swiss Olympic: www.swissolympic.ch/coronavirus.

Se desiderate presentare una richiesta, inviatela a: info@swiss-athletics.ch.

Le domande possono essere presentate fino al 20 settembre 2020. L’UFSP pagherà probabilmente i primi contributi di emergenza alla fine di maggio ai richiedenti che hanno presentato una domanda prima del 30 aprile 2020, compresa una domanda accettata successivamente.

Nota importante
Le organizzazioni sportive possono avvalersi anche di altre misure di sostegno della Confederazione:

  • Indennità per la riduzione dell’orario di lavoro (vedi sito web della SECO)
  • Per il momento i pagamenti dovuti allo Stato come “imposta federale diretta” e “imposta sul valore aggiunto” non devono più essere pagati (vedi sito web della SECO)
  • Crediti COVID-19: 0 % crediti fino a CHF 500’000.- e 0,5 % per importi maggiori (LINK)
  • Sostegno ai lavoratori indipendenti (ad es. allenatori di tennis o di pattinaggio, atleti professionisti iscritti come ditta individuale): sito web della SECO