Sabato mattina le condizioni erano ideali per la disputa dei Campionati Ticinesi di cross sul circuito ricco di cambi di ritmo disegnato attorno alle scuole di Camignolo. Quasi 400 atleti si sono presentati a contendersi i 14 titoli in palio. In testa al medagliere troviamo l’US Capriaschese, con cinque titoli e altre sei medaglie. Tre titoli per la VIRTUS Locarno e il Runners’ Club Bellinzona, protagonista assoluto tra i Masters. Due titoli e nove medaglie per il GA Bellinzona, quasi tutte dal settore giovanile.

Il protagonista di giornata è stato Roberto Delorenzi, che ha vinto in sequenza cross corto e cross lungo. Nella gara principale, l’atleta di Sigirino ha trovato sulla sua strada Florian Howald, orientista di classe mondiale. I due hanno corso spalla a spalla per 5 degli 8 km, dopodiché Delorenzi ha allungato verso la vittoria. Alle loro spalle un bel gruppo, comprendente anche i migliori Masters, ha regalato duelli avvincenti. Marco Delorenzi (USC) ha chiuso infine terzo davanti a Siro Corsi (GOLD), mentre il bronzo cantonale è andato a Tommaso Marani (SAL). Tra gli U20 ha vinto Daniele Romelli (Vigor), mentre l’oro è andato a Manuele Ren (USC) davanti a Mattia Verzaroli (GAB). Nel Corto, facile successo per Roberto Delorenzi su Ismail Sebghatullah (SAL) ed Enea Ratti (GAD).

Nella gara femminile, con la nuova maglia Virtus, Elena Roos non ha avuto problemi a cogliere il titolo piegando presto la resistenza di Evelyne Dietschi (SAL). Alle loro spalle, un quintetto ha viaggiato compatto per quasi due terzi di gara: Paola Stampanoni (GAB) ha regolato Elisa Bertozzi (USC) per il bronzo. Tra le U20 Zoe Ranzoni (Virtus) ha avuto la meglio su Giorgia Merlani (USC) e Mara Moser (GAB). Nella scia della Roos fino alla volata finale, il quintetto di testa degli U18 ha corso compatto: alla fine, la freschezza di Siro Gentilini (GAB) ha la meglio sui compagni Giulian Guidon e Filippo Balestra, quarto Giona Lazzeri (GAD). Altro titolo GAB tra le U16 con Gaia Berini che ha battuto Alice Baggi (ASM) e Benedetta Bettega (ATM). Tra le U18 titolo per Letizia Martinelli (USC) davanti a Giulia e Sara Salvadé (Vigor). Tra gli U16 vittoria per il confederato Zumbuhl sul triathleta Tristan Knupfer. Elia Maggetti (Virtus) si prende titolo e coppa, precedendo Zeno Lazzeri (GAD) e Yannis Müller (ASM).

Nelle categorie Masters, tris d’oro per RCB e messe di medaglie per l’USC. Ivan Boggini (RCB), con un gran finale, ha deciso a suo favore l’intenso duello con Elia Stampanoni (USC), mentre terzo si è classificato Thomas Domeniconi (ASM). Tra le W40 Manuela Falconi (SFG Biasca) ha vinto il titolo sul duo GAB Jeannette Bragagnolo – Zuleika Carenini. Doppietta USC tra gli M50 con Jonathan Stampanoni che ha preceduto John Baldi, terzo Christoph Zenker (SAG). Tra gli M60 doppietta RCB con Gaetano Genovese davanti a Claudio Gennari e Claudio Brusorio (SFG Biasca). Tra le W50 titolo per Katharina Wangler davanti alle capriaschesi Graziella Quadri e Lucia Baldi.

Nelle gare giovanili l’hanno spuntata i tre favoriti Rahul Sain (USA), Gabriele Berini (GAB) e Alina Oliva (GAD), assieme all’atleta di casa Aurora De Marco.

La stagione di cross proseguirà fuori dai confini ticinesi: il 16 febbraio gli U18 e gli U20 andranno con la Selezione Ticino in Sardegna, sabato 7 marzo ci saranno i Campionati Svizzeri di cross a Farvagny, mentre il 22 marzo la Selezione Ticino U14 e U16 si recherà Cortenova.

Leonida Stampanoni, foto Elena Roos