Ottimi risultati dai ticinesi impegnati ai meeting indoor a Macolin e Padova, con anche due record ticinesi U20 sui 60 ostacoli e nell’asta

Mentre in Ticino si è gareggiato nella sesta prova della Coppa Ticino di cross Laube-Greenkey, sabato e domenica si sono svolti oltre i confini cantonali alcuni meeting al coperto, dai quali sono giunti anche ottimi risultati dai ticinesi, tra cui un primato ticinese U20.

Il record è quello ottenuto sabato sui 60 ostacoli da Nicola Fumagalli. Il giovane del GA Bellinzona ha dapprima eguagliato il record ticinese U20 di Mattia Tajana (8’’31, del 2015) per poi migliorarsi ulteriormente in finale correndo in 8’’23 e chiudendo al secondo rango. Nella stessa prova 9’’02 per Nathan Soldati dell’US Ascona, che ha anche ottenuto un buon 6.09 metri nel lungo e si è imposto nell’alto salendo fino a 1.80 metri, dove il compagno di club Ettore Poroli ha chiuso terzo con 1.75 metri.

Il giovane Leo Pedrioli della Virtus Locarno, sempre nella categoria U20, ha ottenuto la misura 4.20 nel salto con l’asta dopo aver già superato a Gordola i 4.30. Qui resiste quindi il primato cantonale U20 di Patrick Nicolet, risalente al 1987, di 4.40 m (ndr: un errore di trascrizione della giuria aveva inizialmente assegnato a Pedrioli la misura di 4.40 metri, poi corretta a 4.20 m). Nella stessa disciplina, sabato Ettore Poroli ha superato i 4 metri, ottenendo poi anche 11.57 metri con la boccia da 6 Kg e 53’’18 sui 400 metri. Nelle corse, oltre venti le serie sui 60 metri nella giornata di sabato, dove Simon Calderari della SFG Chiasso si è qualificato per la finale B, vincendola con il personale di 6’’90. Sui 60 metri bene anche il giovane Nathan Oberti del GAB con 7’’16 e Nicola Fumagalli con 7’’34.

Domenica, nella seconda giornata del meeting di Macolin, il giovane U18 Mattia Schenk delle Frecce Gialle Malcantone ha corso in 7’’37 i 60 metri e in 23’’03 i 200 metri, mentre Johnny Proietto della Virtus ha chiuso rispettivamente in 7’’41 e 23’’65. Desirée Regazzoni, pure FGM, si è qualificata per la finale B dei 60 metri in 7’’87 (7’’90 in finale), correndo poi anche i 200 metri in 26’’10. Al Palaindoor di Padova, invece, bella vittoria di Irene Pusterla della Vigor Ligornetto, che ha ottenuto 6.39 metri al terzo tentativo.

Prossimi appuntamenti con le gare indoor: Campionati Svizzeri di gare multiple a Macolin l’1 e 2 febbraio e poi mercoledì 5 febbraio 2020 in serata i Campionati Ticinesi Assoluti indoor per le corse, con 60 e 60 ostacoli oltre ad altre gare di contorno.

Elia Stampanoni, foto Athletix.ch – Peter Mettler & Ulf Schiller