La VIRTUS Locarno termina l’anno di festeggiamenti dei 110 anni organizzando sabato 14 dicembre, a Moghegno, la quarta prova della Coppa Ticino Cross FTAL Laube-Greenkey. La società locarnese porterà l’atletica competitiva in Valle Maggia, dove i 400 appassionati ritroveranno il percorso che, nei primi anni di questo millennio, ospitò in due occasioni i Campionati Ticinesi e si contenderanno gli ultimi punti validi per la prima fase della Coppa Ticino. Le prime gare sono in programma alle 13:00, mentre la manifestazione si chiuderà alle 16:10 con il cross corto. Dopo le prime tre prove, sono otto gli atleti che comandano la classifica a punteggio pieno, ai quali vanno aggiunti alcuni atleti che, pur avendo saltato una gara, sono ancora imbattuti.

Tra gli M20, impegnati sugli 8 km, tre vincitori nelle prime tre gare con il capolista Lukas Oehen (GAB) che nelle due successive prove ha dovuto inchinarsi ai giovani Tobia Pezzati (ATM) e Roberto Delorenzi (USC). In classifica di Coppa troviamo i due ventenni Tommaso Marani (SAL) e Marco Delorenzi (USC), che sono sempre pronti a lottare anche per il podio di giornata. Al femminile Paola Stampanoni (GAB) è a punteggio pieno, seconda è Kalinka Berger (USC), ma le rivali più accreditate per la vittoria di giornata sono Elisa Bertozzi (USC) ed Emma Lucchina (VIGOR). L’atleta di casa Zoe Ranzoni, imbattuta tra le U20, deve assicurarsi il successo per insidiare Giorgia Merlani (USC), sempre più convincente, al comando della Coppa; Attenzione anche a Cecilia Ferrazzini. Tra i ragazzi due vittorie convincenti per Mattia Verzaroli (GAB) che cerca il tris, mentre dietro bella lotta tra Daniele Romelli (Vigor) che guida la classifica e Manuele Ren (USC). A punteggio pieno troviamo anche Letizia Martinelli (USC) tra le U18, seguita dalle gemelle Vigor Giulia e Sara Salvadé. Al maschile la classifica è più equilibrata: Filippo Balestra (GAB) vanta due successi e guida seguito da Giona Lazzeri (GAD). Attenzione però agli altri bellinzonesi guidati da Giulian Guidon e dal triathleta Malachia De Marchi. Nel corto Ismail Sebghatullah (SAL) detta il ritmo e dovrebbe finire l’anno al comando. Tra le U16 Gaia Berini (GAB) guida a punteggio pieno tra le ragazze, mentre Elia Maggetti (Virtus) ha perso in volata a Mendrisio tra i pari età. Tra i Masters quattro atleti ancora imbattuti: i tre capriaschesi Lara Amaro Zamboni e i fratelli Elia e Jonathan Stampanoni e la responsabile dei cross Jeannette Bragagnolo (GAB). Tra gli M60 guida Claudio Brusorio (SFG Biasca), ma Gaetano Genovese (RCB) è imbattuto. Tra i più giovani solo Rahul Sain (USA) è imbattuto, poi al comando troviamo Aline Oliva (GAD), Aurora De Marco (ASM) e Noé Volger (USC). 

L’USC, che guida le classifiche in ben cinque categorie, domina oramai anche la coppa a squadre grazie a due grandi prestazioni d’assieme nel cross casalingo e a Mendrisio. Seguono Vigor Ligornetto e GA Bellinzona.

Leonida Stampanoni