Nel 2020 la Federazione Ticinese di Atletica Leggera celebrerà il mezzo secolo di esistenza. Sabato, a partire dalle 12:00, la quinta prova della Coppa Ticino di cross FTAL Laube-Greenkey, organizzata con entusiasmo e passione dalla SA Gordola, aprirà la cinquantesima annata agonistica della Federazione, che proseguirà con due gare indoor nel corso della prossima settimana. Mercoledì ci sarà il classico Trittico della Velocità al Palexpo di Locarno, mentre sabato prossimo in palio ci saranno già i primi titoli cantonali nella gara organizzata dall’ASSPO alla Palestra Regazzi.

Il cross di Gordola è una tappa insostituibile della Coppa Ticino: già a fine Anni 70 la SAG organizzava sul circuito delle Roviscaglie una prova campestre, che nel 2020 darà inizio al trittico per assegnare le coppe 2020. Il gran finale sarà ai Campionati Ticinesi di Camignolo il 1º febbraio, dopo la tappa di Vezia del 25 gennaio. L’US Capriaschese e il GA Bellinzona sono al comando in ben cinque classifiche.

Nella categoria M20, impegnata sabato sugli 8 km, Tobia Pezzati (ATM) comanda la classifica sul campione uscente Lukas Oehen (GAB) e Tommaso Marani (SAL). Roberto Delorenzi (USC), reduce da un’ottima gara al cross del Campaccio dove ha potuto battersi con i tre medagliati degli Europei di cross, sarà il favorito della prova. Il capriaschese resta favorito anche nel cross Corto, dove in classifica comanda Ismail Sebghatullah (SAL) su Marco Maffongelli (Vigor) ed Enea Ratti (GAD). Marco Delorenzi (USC) parte all’assalto del podio sia nella coppa del cross M20 che del Corto. Tra le donne, la situazione è molto più lineare: Paola Stampanoni (GAB) vanta infatti un netto vantaggio su Emma Lucchina (Vigor) e Kalinka Berger (USC).

Nelle categorie U18-U20, che tra un mese avranno anche l’impegno al cross di Alà dei Sardi con la Selezione Ticino, spiccano diversi atleti già in evidenza a livello nazionale. La categoria che promette più emozioni è quella degli U18 maschili, che ha visto tre vincitori diversi nelle prime quattro prove, con una folta pattuglia di atleti GAB. Filippo Balestra, grazie alla doppietta, guida su Giona Lazzeri (GAD) e i compagni Giulian Guidon e Siro Gentilini. Tra gli U20 Mattia Verzaroli (GAB), sconfitto a Moghegno, guida su Daniele Romelli (Vigor) e su Manuele Ren (USC). Tra le ragazze Zoe Ranzoni (Virtus) è imbattuta davanti a Giorgia Merlani (USC) e Cecilia Ferrazzini (Virtus). Imbattuta anche Letizia Martinelli (USC) tra le U18, al comando sulle gemelle Giulia e Sara Salvadé (Vigor). Tra gli U16 guidano le classifiche Elia Maggetti (Virtus) tra i ragazzi e Gaia Berini (GAB) tra le ragazze.

Imbattuti tutti i favoriti nelle categorie Masters, dove spiccano ben tre atleti USC: i fratelli Jonathan (M50) ed Elia (M40) Stampanoni e Lara Zamboni Amaro (W50), oltre ai bellinzonesi Jeannette Bragagnolo (GAB, W40) e Gaetano Genovese (RCB, M60).

Nelle categorie dedicate ai più piccoli, Gabriele Berini (GAB) e Noé Volger (USC) sono appaiati al comando tra gli U12, mentre tra gli U14 guida Rahul Sain (USA). Tra le ragazze due favorite del GA Dongio con Aline Oliva (U12) e Tosca Del Siro (U14), già vincitrice più volte dei Campionati Svizzeri.

Leonida Stampanoni, foto GAB