La Coppa Ticino di cross Laube-Greenkey vivrà il gran finale sabato alle Scuole Medie di Camignolo, dove la locale AS Monteceneri organizzerà i Campionati Ticinesi di specialità. Alle 10:00 comincerà l’intensa mattinata di gare sul tracciato ricco di saliscendi e cambi di ritmo, disegnato nei prati adiacenti l’istituto scolastico. L’intenso inverno del 50° FTAL, che ha già regalato una pioggia di primati indoor, proseguirà poi con i Ticinesi al coperto del 5 febbraio, con i Campionati Svizzeri di cross del 7 marzo a Farvargny e con le Selezioni Ticino di Alà dei Sardi e Cortenova. A Camignolo, in palio ci saranno 14 titoli cantonali, mentre solo quattro coppe non sono ancora state assegnate.

Roberto Delorenzi (USC), che con una grande prova al cross dei Cinque Mulini ha confermato di poter competere a buoni livelli anche fuori da confini cantonali, sarà il favorito delle prove maschili sia nel cross corto che nel cross lungo, che si disputeranno a partire dalle 13:00. Nella gara sugli 8 km, purtroppo sarà assente il vincitore della coppa Tobia Pezzati (ATM), impegnato con un campo di allenamento della nazionale di CO. A contendersi le medaglie ci saranno Marco Delorenzi (USC), Tommaso Marani (SAL) e Michele Lardi (SAM), mentre nel corto il podio sarà alla portata di Delorenzi, Ismail Sebghatullah (SAL), Marco Maffongelli (Vigor) ed Enea Ratti (GAD). Nella gara femminile Evelyne Dietschi (SAL) emerge come chiara favorita, dietro la lotta tutta capriaschese tra la vincitrice di coppa Paola Stampanoni (GAB) ed Elisa Bertozzi (USC).

Le categorie giovanili U16-U18-U20 saranno valide anche per la Cross Cup di Swiss Athletics, con gli atleti confederati che potrebbero cambiare le carte in tavola. Al maschile le gare sembrano proporre più favoriti, mentre tra le ragazze emergono chiaramente delle figure dominanti. Tra gli U18 quattro i vincitori stagionali, di cui tre atleti GAB: nel 2020 Giulian Guidon è ancora imbattuto, ma attenzione a Filippo Balestra – che ha in tasca la coppa –, Siro Gentilini e Giona Lazzeri (GAD). Tra gli U20 Daniele Romelli (Vigor) ha vinto le ultime tre prove e la coppa su Mattia Verzaroli (GAB) e Manuele Ren (USC). Tra gli U16 Gioele De Marco sul circuito casalingo punta all’oro, attenzione però a Elia Maggetti, mentre l’imbattuto Tristan Knupfer non ha diritto al titolo. Tra le U20 femminili, a contrastare la grande favorita Zoe Ranzoni (VIrtus) ci sarà anche la nazionale Mara Moser del GAB, che farà compagnia a Giorgia Merlani (USC) e Cecilia Ferrazzini (Virtus) nella lotta al podio. Tra le U18 Letizia Martinelli (USC) ha dominato la stagione davanti alle gemelle Vigor Giulia e Sara Salvadé. Tra le U16 Gaia Berini (GAB) è stata sconfitta in una sola occasione da Lea Rossi (SAB).

Tra gli M40, dopo il bellissimo duello di Vezia, Elia Stampanoni (USC) e Ivan Boggini (RCB) sono pronti a regalare altre emozioni. Tra le W40 il rientro di Manuela Falconi (SFG Biasca) allontana Jeannette Bragagnolo (GAB) dalla doppietta titolo-coppa. Tra gli M50 Jonathan Stampanoni potrebbe guidare l’USC alla tripletta. Tra le W50, la cinque volte vincitrice in stagione Lara Zamboni Amaro (USC), influenzata a Vezia, dovrebbe essere la favorita per la doppietta; diversamente sarà Katharina Wangler (RCB) a raccogliere gli allori. Tra i sessantenni Gaetano Genovese (RCB) ha dominato la stagione davanti agli eterni rivali Claudio Gennari (RCB) e Claudio Brusorio (SFG Biasca)

Leonida Stampanoni