Grande spettacolo al Palexpo di Locarno con le vittorie sui 60 metri per Simon Calderari e Rachele Pasteris

Mercoledì sera al Palexpo di Locarno si è chiusa la stagione atletica al coperto nella Svizzera italiana, con un meeting indoor organizzato dalla locale Virtus e nel quale Simon Calderari della SFG Chiasso e Rachele Pasteris della SA Bellinzona si sono aggiudicati il titolo di Campione ticinese assoluto sui 60 metri. I due giovani classe 2001, quindi nell’ultimo anno da U20, hanno vinto due avvincenti finali dopo le affollate serie di qualificazione.

Calderari, forte del suo 6’’90 corso in stagione, partiva tra i favoriti e all’atto conclusivo ha vinto con un bel 7’’ netti, dopo aver corso in 6’’98 la serie. Alle sue spalle s’è inserito Christian Reboldi della SA Bellinzona in 7’’11, specialista degli ostacoli e del salto in lungo, precedendo Thomas Camenzind della SFG Airolo in 7’’19. Quarto rango per Nathan Oberti del GA Bellinzona in 7’’24, seguito dell’esperto Aaron Dzinaku dell’Atletica Mendrisiotto e dal giovane U16 Giona Pasteris della SAB. Nella finale B, bella vittoria per Mattia Schenk delle Frecce Gialle Malcantone in 7’’25 su Stefano Croci (ATM).

Anche al femminile la favorita Pasteris della SAB è stata la più veloce già in fase di qualificazione, correndo in 7’’71, poi abbassato ulteriormente a 7’’68 nella finale, dove ha preceduto Desirée Regazzoni (FGM) che è pure rimasta sotto gli 8’’ (7’’94). Terzo rango e medaglia di bronzo per la specialista dei 400 metri Tessa Tedeschi della SFG Airolo, che ha chiuso in 8’’01, precedendo Sara Broggini della SA Massagno, Matilde Rosa dell’USC e Maëva Tahou della SAB, che si era qualificata con un 7’’99.

Sui 60 ostacoli al femminile, solo la Tahou ha corso sugli ostacoli “alti” da 84 cm chiudendo in 9’’28, mentre tra le U18 (76 cm) vittoria per Ulla Rossi pure della SAB in 9’’14. Nelle altre gare di contorno, appassionante duello sugli ostacoli U20 (99 cm) tra il fresco neoprimatista cantonale U20 Nicola Fumagalli del GAB e Christian Reboldi della SAB, che hanno chiuso appaiati con il tempo di 8’’41, seguiti da Ettore Poroli dell’USA con 9’’06. Vittorie nel peso per Jan Colombini del GAB con 11.44 metri (7.26 Kg) e per il polivalente Poroli tra gli U20 con 11.72 metri (6 Kg). Tra gli U18, vittoria per Nathan Oberti del GAB in 8’’30 sui 60 ostacoli (91 cm) e per Elias Hadu della Virtus nel peso da 5 Kg con 13.25 metri. Tra le ragazze, vittoria nel peso U20 da 4 Kg per Gillian Ferrari del GAB con 9.62 metri, mentre Mia Schaufelberger della Virtus ha vinto con 10.39 metri tra le U18 (3 Kg). Negli U16 si sono invece imposti Giona Pasteris e Sara Broggini sui 60 ostacoli e Nicolas Cerutti e Morena Hutter nel peso.

Oltre i confini cantonali e nazionali, martedì sera Ajla Del Ponte (US Ascona) ha da parte sua corso di nuovo in 7’’27 i 60 metri (stesso crono di Karlsruhe), classificandosi seconda al meeting di Düsseldorf alle spalle di Gina Bass del Gambia. A Potchefstroom (Repubblica del Sudafrica), invece, Ricky Petrucciani ha corso un 300 m in 32’’96 durante un campo d’allenamento che il ticinese del LC Zurigo sta assolvendo nell’ambito della Scuola reclute per sportivi di punta.

Elia Stampanoni