Zoe Ranzoni vince tra le donne

L’ultima prova del 2019 della Coppa Ticino di Cross FTAL Laube-Greenkey, organizzata con entusiasmo e passione dalla Virtus Locarno, ha portato a Moghegno 300 atleti. Il tracciato Valmaggese, che alternava tratti scorrevoli a una parte ricca di saliscendi e cambi di direzione, ha raccolto consensi tra gli appassionati e regalato gare avvincenti, che ancora una volta hanno visto sei vittorie dell’USC Capriaschese con la doppietta di Roberto Delorenzi e la prima vittoria tra le W20 per Elisa Bertozzi. Tre successi del GA Bellinzona, con la tripletta tra gli U18, e due vittorie per Vigor Ligornetto e GA Dongio.

Roberto Delorenzi è stato ancora una volta il grande protagonista della giornata. Nel cross lungo, poco dopo metà gara ha piazzato l’allungo decisivo per staccare un tenace Tobia Pezzati (ATM), che guida oramai la Coppa Ticino. Il fratello Marco, invece, all’ultimo giro ha cominciato la progressione per liberarsi di Tommaso Marani (SAL). Nel corto, nel corso del secondo e ultimo giro Roberto si è involato staccando Marco Maffongelli (Vigor), che ha dovuto poi inchinarsi anche al leader di coppa Ismail Sebghatullah (SAL).

Molto più movimentata la gara femminile, abbinata a quella dei ragazzi U18. Tra le donne, dopo i primi 800 metri erano in sei al comando: Zoe Ranzoni (Virtus) ed Elisa Bertozzi (USC) hanno allungato il passo, assicurandosi la vittoria nelle rispettive categorie. La junior Ranzoni, con un’accelerazione brutale nell’ultimo giro, ottiene peraltro il miglior tempo di giornata e sarà sul podio U20 con Giorgia Merlani (USC). La nazionale di CO Elisa Bertozzi riesce invece a contenere il finale della capoclassifica Paola Stampanoni (GAB), completa il podio Emma Lucchina (Vigor). Tra gli U18, un quintetto si presenta compatto all’ultimo giro che regalerà una volata emozionante e la tripletta per i ragazzi del GAB: Siro Gentilini ha il guizzo vincente per domare Giulian Guidon sul filo di lana, seguono i due vincitori delle prime tre prove Filippo Balestra e Giona Lazzeri (GAD), che nell’ordine comandano la Coppa.

Tra gli U20, sui 6 km la volata premia Daniele Romelli (Vigor) davanti a Mattia Verzaroli (GAB) e Manuele Ren. Tra le ragazze U18, la Vigor sigla una bella tripletta con Giulia e Sara Salvadé davanti a Margherita Croci-Torti. Tra gli U16 Tristan Knupfer (Triunion) vince agile, mentre Gioele De Marco (ASM) regola in volata Elia Maggetti (Virtus). Tra le ragazze Zoe Rossi (SAB) coglie il primo successo stagionale a spese di Gaia Berini (GAB), terza Benedetta Bettega (ATM).

Nelle categorie Masters, in cinque chiudono l’anno imbattuti. Tra gli uomini Elia Stampanoni (USC) con il miglior tempo sui 6 km vince tra gli M40 su Ivan Boggini (RCB) e Thomas Domeniconi (ASM). Tra le donne W40 doppietta del GAB con Jeannette Bragagnolo e Zuleika Carenini, terza Janet Francisci (SAM). Tra i cinquantenni è ancora poker USC, con la vittoria di Jonathan Stampanoni su Ralf Mureddu e Davide Jermini. Tra le donne W50 Lara Amaro Zamboni (USC) firma la sua quarta vittoria davanti a Katharina Wangler (RCB) e Antonella Daldini (SAM). Doppietta RCB tra gli M60, con Gaetano Genovese davanti a Claudio Gennari e a Claudio Brusorio della SFG Biasca.

Nelle categorie più giovani, doppietta tra le ragazze per il GAD con le vittorie di Aline Oliva e Tosca Del Siro. Tra i ragazzi Samuele Iaconi (USA) firma il primo successo, mentre Gabriele Berini (GAB) conferma la vittoria di Mendrisio.

La Coppa si prende quasi un mese di pausa e tornerà l’11 gennaio a Gordola, prima del gran finale con le prove di Vezia e i Campionati Ticinesi di Camignolo.

Leonida Stampanoni, foto USC